02/12/2019, 08.29
CINA
Invia ad un amico

Pechino, riconoscimento facciale per chi compra una Sim card

Fino ad ora per un contratto con un operatore telefonico bastava la carta d’identità. Secondo alcuni la misura servirà a bloccare le frodi via telefono. Per altri, questo è un nuovo passo verso il controllo totale della popolazione. Le contraddizioni del “Quotidiano del popolo”.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Da ieri il governo cinese ha introdotto la regola secondo cui una persona che acquista una Sim card o fa un contratto telefonico, deve essere registrato con riconoscimento facciale. Fino ad ora simili contratti erano firmati con l’uso della carta di identità.

Secondo il ministero dell’industria e della tecnologia informatica la misura servirebbe a frenare il commercio sottobanco di Sim card ed evitare che le identità dei clienti registrati siano trafugate.

I commenti online sulla misura sono vari: alcuni dicono che essa potrà essere utile bloccare le frodi via telefono; altri pensano che questa sia un nuovo passo verso il controllo totale della popolazione.

Già ora nel Paese vi è totale tracciabilità nell’uso di cellulari e di internet: per ogni registrazione occorre dare la propria reale identità.

La Cina immagazzina dati a non finire sulla popolazione, senza comunicare il modo con cui essi vengono utilizzati e nel Paese non esiste una legge sull’uso improprio di tali informazioni.

Dati sul riconoscimento facciale sono divenuti un’occasione di commercio, anche perché molti provider da tempo acquisiscono dati sul riconoscimento facciale, prima ancora che il governo lo imponesse. Il “Quotidiano del popolo” ha denunciato che in almeno un caso, 5mila elementi di riconoscimento facciale sono stati messi in vendita per 10 yuan l’uno su internet. Secondo il giornale del Partito comunista cinese, la popolazione dovrebbe avere il diritto di scegliere se aderire o no al riconoscimento facciale. Ma a quanto pare ora è lo stesso governo ad esigerlo, senza domandare alcun permesso.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Al ponte di Zhuhai-Macao-Hong Kong un sistema di controllo supermoderno
24/10/2018 10:16
Cina, tre miliardi di persone in viaggio per l’Anno del Maiale
24/01/2019 12:56
Vertice sulla società dell'informazione, il controllo di Internet rimane agli Usa
16/11/2005
WhatsApp nel mirino della censura cinese
26/09/2017 11:21
Pechino, il lancio della 5G è una realtà, a soli 18 dollari al mese
31/10/2019 08:44