17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 17/04/2015, 00.00

    CINA

    Pechino, condannata a sette anni la giornalista Gao Yu: difendeva i diritti umani



    La donna è famosissima, nel Paese e nella comunità internazionale, per le sue acute critiche al sistema politico e ai leader cinesi. Condannata per “aver divulgato segreti di Stato”, presenterà appello. Il fratello: “Dopo un anno di detenzione stento a riconoscerla. Oggi ha 71 anni, come può affrontarne sette in galera?”. Nelle carceri cinesi vi sono 44 giornalisti.

    Pechino (AsiaNews) – La Corte intermedia del Popolo n°3 di Pechino ha condannato a sette anni di reclusione la famosissima giornalista Gao Yu, 71 anni, con l’accusa di “aver divulgato segreti di Stato”. Nella sentenza si legge che la reporter avrebbe “fornito in maniera illegale a persone non cinesi dei segreti nazionali”. Per un anno dopo il rilascio, hanno aggiunto i giudici, la donna non potrà godere dei propri diritti politici. La comunità internazionale e la società civile cinese hanno reagito con sdegno alla condanna, definita “una vendetta” per le numerose critiche mosse dalla donna ai vertici politici nazionali.

    La prima udienza contro Gao si è svolta nel novembre 2014 sempre nella capitale. Il suo avvocato Mo Shaoping ha respinto le accuse – una formula molto vaga, usata per mettere a tacere giornalisti e dissidenti – ma non ha potuto impedire il fermo giudiziario della sua assistita. L’arresto è avvenuto invece il 24 aprile 2014, senza la convalida del tribunale. Il fratello, che ha assistito al processo odierno, l’ha trovata “molto dimagrita e ingrigita, al punto che mi è stato difficile riconoscerla”.

    Al centro dell’accusa ci sarebbe il “Documento n° 9”, un testo redatto dal Partito comunista che ordina ai propri dirigenti di “contrastare sette influenze negative per la società”, di cui Gao Yu ha scritto nel marzo 2014. Fra le influenze “sovversive” vi sono anche il concetto di democrazia costituzionale occidentale e i valori universali, come la libertà di parola e di espressione. Il documento è stato reso pubblico mesi dopo dai canali ufficiali del Partito. Esso è importante perché mostra che la politica di Xi Jinping sta tradendo le promesse di riforme politiche che egli aveva fatto all'inizio del suo mandato, deviando verso un cammino più dittatoriale e maoista.

    Secondo il fratello della giornalista, questa sentenza “di fatto le chiude la bocca per sempre. Quando uscirà di galera avrà quasi ottant’anni, cosa potrà fare? E tra l’altro, visto come la sua salute si è deteriorata dopo solo un anno di galera, non sono sicuro che potrà affrontarne sette”. La condanna della Gao porta a 44 i giornalisti arrestati e tuttora in prigione per ordine del governo. Secondo i dati di Reporter senza Frontiere, la Cina è il Paese con il maggior numero di giornalisti in galera in tutto il mondo.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/05/2014 CINA
    Arrestati Xian Nanfu e Gao Yu: vittime della paura di Pechino su Tiananmen
    La televisione di Stato ha mostrato le "confessioni" dei due giornalisti. Xiang è accusato di "provocare disordini" con le sue notizie; Gao di aver diffuso "segreti di Stato". Analisti e colleghi apprezzano invece la loro professionalità. In queste settimane arrestati anche accademici e attivisti. Tempo di cambiare la legge sui "segreti di Stato", eredità comunista e dell'impero Qing.

    07/01/2010 UE - CINA
    Vaclav Havel scrive a Hu Jintao: “Libera Liu Xiaobo”
    L’ex presidente ceco – estensore di Charta ’77 - si è presentato insieme ad altre due figure della dissidenza di Praga davanti all’ambasciata cinese per chiedere il rispetto dei diritti umani in Cina e un giusto processo di appello per l’autore di Carta 08.

    26/11/2015 CINA
    Cina, la Corte Suprema riduce la condanna contro la giornalista Gao Yu
    Nota per le sue acute critiche contro il regime comunista, la reporter era stata arrestata l'ultima volta nell’aprile 2014 e condannata a sette anni di carcere. Dopo l’appello, i giudici le tolgono due anni ufficialmente per “motivi di salute”. Possibile, dati i suoi 71 anni, che venga presto spostata ai domiciliari.

    21/01/2008 CINA
    Leader cristiani liberati dai laogai, mancano le prove del loro crimine
    Storica sentenza emessa dalla Commissione amministrativa per i laogai della provincia dell’Hubei, che ha ribaltato la condanna emessa da una Commissione minore ed ha liberato 4 leader cristiani, arrestati mentre pregavano e accusati di essere coinvolti in organizzazioni illegali .

    26/05/2009 CINA
    Tiananmen 20 anni dopo
    Da oggi AsiaNews comincia la pubblicazione di un dossier sul 20mo anniversario del massacro di Piazza Tiananmen, avvenuto il 4 giugno 1989. Intervengono i protagonisti di allora e di oggi del movimento democratico, raccontando il passato, ma soprattutto guardando ai bisogni e alle urgenze della Cina nel presente e nel futuro.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®