24 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 26/04/2017, 09.07

    CINA

    Pechino vara la prima portaerei costruita su suolo cinese



    È la seconda nella storia della flotta. Il governo ne ha iniziato la costruzione nel 2015. L’entrata in servizio prevista non prima del 2020. Il varo ha provocato la preoccupazione di Washington e dei suoi alleati per la presenza militare cinese nella regione.

    Pechino (AsianNews) – Pechino ha varato oggi la Shandong, prima portaerei costruita interamente in territorio nazionale, facendo sfoggio del proprio crescente potere navale. L’ammiraglia della flotta cinese è stata inaugurata in un cantiere del porto di Dalian, nella provincia nordorientale del Liaoning.

    La cerimonia di varo della Shandong ha avuto luogo tre giorni  dopo il 68mo anniversario della Marina cinese ed è stata presieduta da Fan Changlong, vice presidente della Commissione militare centrale. Il presidente Xi Jinping, comandante in capo delle forze armate, non era presente all’evento.

    L’imbarcazione militare, nominata in via temporanea Type 001A, è la seconda portaerei nella storia della flotta cinese dopo il Liaoning, un ex cargo sovietico importato dall’Ucraina e messo a servizio della Marina militare nel 2012.

    Il governo ha iniziato la progettazione della Shandong nel novembre 2013 e la sua costruzione in cantiere nel 2015. L’entrata in servizio della nuova portaerei è prevista non prima del 2020, per consentire alla Marina l’installazione di un armamento adeguato. La corazzata, lunga 315 metri e largo 75 metri, ha una velocità di crociera di 31 nodi e un peso complessivo di 70 mila tonnellate.

    Il varo ha avuto luogo in mezzo alle tensioni tra Stati Uniti e Corea del Nord e ha provocato la preoccupazione di Washington e dei suoi alleati per la presenza militare cinese nella regione. Negli ultimi giorni la Marina statunitense ha dislocato nelle acque della penisola coreana alcune navi da guerra, inclusa la portaerei Carl Vinson, e un sottomarino nucleare, causando una forte reazione del governo di Pyongyang. Pechino ha richiamato alla calma le parti in causa, auspicando una risoluzione pacifica.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/08/2007 CINA - RUSSIA - ASIA CENTRALE
    In corso i “giochi di Guerra” di Cina, Russia e i loro alleati
    Fino al 17 agosto hanno luogo le esercitazioni militari congiunte dei 6 Paesi della Sco, per “combattere terroristi e criminali”. Ma le operazioni permettono incontri di massimo livello. Mosca sta potenziando la flotta e Pechino ha bisogno del suo aiuto per confrontarsi con gli Usa.

    07/12/2011 CINA
    Hu Jintao alla Marina militare: Preparatevi alla guerra
    Davanti alla Commissione militare centrale cinese, il presidente cinese ha invitato la Marina a “proseguire la propria modernizzazione” ed “essere pronta alla guerra, per salvaguardare la sicurezza nazionale e la pace”. Nella capitale, intanto, iniziano i dialoghi militari con gli Stati Uniti.

    22/04/2009 CINA
    Eccezionali misure di sicurezza per festeggiare i 60 anni della marina cinese
    Iniziano domani a Qingdao tre giorni di festeggiamenti. Stretto controllo intorno a tutta la zona, anche per proteggere le molte autorità estere. Invitate le rappresentanze navali di vari Stati, ma non il Giappone.

    04/06/2008 COREA DEL NORD
    Corea del Nord, 800mila morti per la carestia
    Nel regime socialista di Kim Jong-il, uno dei Paesi più chiusi del mondo, la gente muore di fame a causa delle inondazioni dello scorso anno e delle ruberie del governo, che sequestra il cibo alla popolazione con ogni scusa possibile. Condannati a morte gli operai delle industrie belliche, costretti a lavorare senza cibo e senza possibilità di uscire dalle loro fabbriche.

    20/05/2005 CINA
    La Cina spende in armi il 70 % in più di quanto dichiara
    Lo denuncia la Rand Corporation che avverte: se continua così, nel 2025 la Cina sarà la nazione a spendere di più per le armi.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®