28/09/2018, 08.44
FILIPPINE
Invia ad un amico

Per la prima volta Duterte ammette: Uccisioni extragiudiziali nelle operazioni antidroga

La Polizia nazionale filippina (Pnp) stima di aver ucciso circa 4.500 persone in modo legittimo. Organizzazioni ed osservatori internazionali stimano che siano morte più di 12mila persone, molte delle quali vittime di esecuzioni sommarie.

Manila (AsiaNews) – Per la prima volta, il presidente filippino Rodrigo Duterte (foto) ammette che nella guerra alla droga promossa dal suo governo hanno avuto luogo uccisioni extragiudiziali. La confessione potrebbe dare forza alle due denunce contro Duterte depositate presso la Corte penale internazionale (Icc) del’Aja. In un discorso tenuto davanti a funzionari di governo presso il palazzo presidenziale questa mattina, Duterte ha di nuovo affrontato uno dei temi che più hanno scosso il Paese nei primi due anni del suo mandato.

Il presidente ha dichiarato di aver sfidato i militari del governo e della polizia a rimuoverlo dal suo incarico, qualora non fossero soddisfatti del modo in cui guida la nazione. “Ho detto ai militari, qual è la mia colpa? Ho forse rubato anche solo un peso? – ha dichiarato Duterte – Il mio unico peccato sono le uccisioni extragiudiziali”. Poche dopo il discorso di Duterte, il portavoce Harry Roque ha invitato i cittadini “a non prendere sul serio la battuta scherzosa del presidente”.

La Polizia nazionale filippina (Pnp) afferma di aver ucciso circa 4.500 persone nelle operazioni di contrasto droga condotte negli ultimi due anni, insistendo sul fatto che in tutti i casi l’uso della forza era legittimo. Organizzazioni ed osservatori internazionali stimano tuttavia che siano morte più di 12mila persone, molte delle quali vittime di esecuzioni sommarie. La Chiesa cattolica è tra le poche voci che denunciano le morti, a dispetto dei sondaggi che rivelano la diffusa popolarità del presidente filippino. In risposta alle critiche sulle uccisioni extragiudiziali, Duterte ha più volte lanciato duri attacchi a vescovi e sacerdoti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Duterte ordina l’arresto di Antonio Trillanes
04/09/2018 15:19
Manila, Duterte al figlio: ‘Se colpevole, sei morto’
21/09/2017 09:03
Manila, autorità antidroga: 5mila tossici e spacciatori uccisi
27/11/2018 14:04
Manila, prima condanna per gli omicidi extragiudiziali sostenuti da Duterte
29/11/2018 13:10
Manila, mons. Pabillo: ‘Ingiustificabile’ la guerra alla droga di Duterte
12/09/2017 14:45