19 Gennaio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 05/10/2016, 12.22

    INDIA

    Presidente dei vescovi indiani: Il 16 ottobre preghiamo insieme per la nazione



    Il card. Baselios Cleemis invita tutte le diocesi a organizzare liturgie e momenti di preghiera. Il mese di ottobre è pieno di festività religiose. Al contempo, l’India sta affrontando “sfide straordinarie, soprattutto al confine”.

    New Delhi (AsiaNews) – Un giorno di preghiera per l’India, da celebrare il prossimo 16 ottobre, in un momento in cui il Paese sta affrontando “sfide straordinarie”. È l’iniziativa lanciata dal card. Baselios Cleemis, presidente della Conferenza episcopale indiana (Cbci). Il porporato ha inviato una lettera in cui invita tutti i vescovi, sacerdoti, religiosi e laici cattolici del Paese ad unirsi in preghiera “per il nostro amato Paese, giustizia, pace, prosperità, benessere, armonia e unità”.

    Il riferimento alle “sfide straordinarie, in particolare ai suoi confini” potrebbe essere legato alla contesa tra India e Pakistan sul territorio del Kashmir, che ha provocato oltre 90 vittime e che rischia di precipitare in un conflitto vero e proprio.

    A nome di tutta la Conferenza episcopale, scrive, “invito uomini e donne di buona volontà ad unirsi. Possa ogni luogo di culto risuonare di preghiere per la nostra amata nazione”. A tal fine, il card. Cleemis chiede di organizzare liturgie e momenti di raccoglimento in tutte le diocesi.

    Il mese di ottobre, afferma il presidente della Cbci, è un periodo dell’anno pieno di festività per tutte le comunità religiose. Lo scorso 2 ottobre tutta la popolazione ha festeggiato l’anniversario di nascita del Mahatma Gandhi. Il 4 ottobre i cattolici hanno celebrato la festa di san Francesco di Assisi, “messaggero di pace e armonia”.

    Il cardinale riporta anche le festività delle altre religioni: l’11 ottobre è la volta dei “nostri fratelli indù, che celebreranno il Vijaya Dashami, cioè la vittoria del bene sul male”. Il giorno successivo i “fratelli musulmani onoreranno il Muharram [il primo mese del calendario islamico, ndr], che rappresenta per la loro fede una ricorrenza speciale”. Il 20 ottobre “i nostri fratelli sikh ricorderanno la nascita del Guru Granth”, mentre il 30 ottobre “i cieli di tutto il Paese saranno illuminati dal Deepavali, il festival delle luci, che ci ricorda la vittoria della luce sulle tenebre”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    04/10/2016 11:40:00 INDIA – PAKISTAN
    Vescovi indiani: Preghiamo per la pace in Kashmir

    Parlano il card. Oswald Gracias, presidente della Conferenza dei vescovi di rito latino, e mons. Kuriakose Bharanikulangara, arcivescovo di Faridabad. La contesa tra separatisti ed esercito indiano rischia di innescare un conflitto disastroso tra India e Pakistan, entrambi dotati di armi nucleari.



    31/10/2005 India – Pakistan
    Kashmir, aperto il confine indo-pakistano

    Dopo 58 anni la Linea di Controllo potrà essere attraversata in entrambi i sensi anche dai civili. La decisione presa dopo gli attentati di Delhi.



    07/11/2005 Pakistan
    Medici in Kashmir: "Operiamo, ma dobbiamo rimandare la gente al gelo delle montagne"

    Il racconto di 4 medici volontari della Caritas olandese in servizio in Kashmir: "Le tende non sono riscaldate e dopo gli interventi non abbiamo modo di seguire gli operati".



    09/11/2005 Pakistan
    Kashmir, "bisogna aiutare senza fermarsi mai"

    A quattro settimane dalla scossa in Kashmir mancano ancora tende, aiuto sanitario e mezzi di trasporto. Il racconto di un operatore Caritas.



    11/11/2005 Pakistan
    L'Associazione per le minoranze pakistane "pronta ad adottare 500 orfani sopravvissuti al terremoto"

    Il gruppo ha creato una scuola-tenda dove il pomeriggio "giochiamo per distrarre i bimbi". "Pregate per le vittime, ma anche per noi, perché la ricostruzione qui sarà lunga".





    In evidenza

    CINA - VATICANO
    I nuovi leader all’Assemblea dei cattolici: dominano la vecchia guardia e i vescovi illegittimi

    Elizabeth Li

    Riconfermati Ma Yinglin e Fang Xingyao a presidenti del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica rispettivamente. Sempre esaltati i principi di indipendenza, autonomia, autogestione e sinicizzazione. Nessun “segnale positivo” come sperato dal Vaticano.


    CINA-VATICANO
    All’Assemblea dei rappresentanti cattolici cinesi si loda “indipendenza e autonomia”

    Bernardo Cervellera

    All’incontro sarebbero presenti 59 vescovi, oltre al direttore dell’amministrazione statale per gli affari religiosi e membri del Fronte unito. I futuri cambi nella leadership del Consiglio dei vescovi e dell’Associazione patriottica. Nell’osanna all’autonomia (dalla Santa Sede) un segnale non positivo. Il Global Times ribadisce le precondizioni per il dialogo. Una Chiesa di Stato. Le critiche del card. Joseph Zen e di Giustizia e Pace di Hong Kong. Una cattolica: Questa assemblea è uno schiaffo in faccia al Vaticano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®