24/07/2006, 00.00
Corea del Nord
Invia ad un amico

Pyongyang, il "Caro Leader" Kim Jong-il ha sposato la sua segretaria

La notizia, trapelata grazie ad alcune fonti anonime, non è stata smentita dai canali ufficiali. I due vivrebbero insieme sin dalla metà degli anni '80, nonostante la gelosia della defunta moglie del dittatore.

Pyongyang (AsiaNews/Cs) – Il "Caro leader" nordcoreano, Kim Jong-il, si è sposato ieri con la sua ex segretaria, Kim Ok (nella foto), dopo due anni di convivenza, o addirittura dalla metà degli anni '80. Lo dichiarano delle fonti anonime vicine al regime, che definiscono la Ok "nuova first lady comunista" al posto della defunta Ko Yong-hi, morta proprio due anni fa di cancro.

Interrogate sulla questione, le fonti ufficiali nordocreane si sono divise: un alto rappresentante del governo ha detto di "non aver mai sentito nulla di tutto ciò", mentre fonti dei servizi segreti a Cheong Wa Dae non hanno confermato, ma neanche smentito la notizia.

Secondo alcuni, Kim Ok, 42 anni, ha studiato pianoforte al Conservatorio nazionale di Pyongyang finché Kim non l'ha notata, nei primi anni '80, e l'ha ingaggiata come segretaria personale: è stata lei ad accompagnare il dittatore nelle sue visite alle basi militari del Paese ed agli incontri con i dignitari stranieri, sempre usando lo pseudonimo di Kim Suk-on.
Quando Cho Myong-nok, primo vice presidente della Difesa nazionale, ha visitato Washington come "inviato speciale di Kim", nell'ottobre del 2000, Kim Suk-on era uno dei membri della delegazione.

Molte altre fonti confermano la vicinanza fra il leader e la sua segretaria: Kenji Fujimoto, cuoco personale del "caro leader" per 13 anni, è riuscito a tornare in Giappone due anni fa e, nelle sue memorie, ha scritto che una segretaria personale "era in intimità con il capo di Stato".

Secondo gli esuli nordcoreani, la storia è leggermente diversa: Kim e la segretaria vivrebbero insieme sin dalla metà degli anni '80, nonostante la gelosia della moglie del dittatore. I funzionari del Partito, infatti, la chiamerebbero "compagna segretaria" in pubblico, ma dietro alle spalle "Regina Min", dal nome dell'ultima imperatrice della dinastia Chosun.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cristiano condannato a morte, politici Usa scrivono all’Onu
14/07/2007
Il Dna di un figlio di Kim Jong-nam conferma l’identità dell’uomo assassinato
16/03/2017 08:41
Kim Jong-nam: una 'morte dolorosa in 20 minuti'
27/02/2017 08:58
Kim Jong-nam ucciso da un potente gas nervino
24/02/2017 08:40
Pyongyang: La morte di Kim Jong-nam è tutta colpa di Kuala Lumpur
23/02/2017 08:57