22 Settembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 25/08/2017, 10.37

    ARABIA SAUDITA - CINA

    Riyadh alla conquista di Pechino e del petrolio nello Yunnan



    I sauditi cercano di spodestare la Russia nella vendita di petrolio grezzo alla Cina. Il progetto era stato preparato nel 2011, ma poi fermato dal governo cinese. Intanto nel Paese cresce l’uso di auto elettriche.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) - La Saudi Arabian Oil Co., nota come la Saudi Aramco, ha ripreso il dialogo con la China National Petroleum Corp (Cnpc) per far risorgere un progetto fermo da sei anni: istallare e potenziare una raffineria nello Yunnan. Il piano era già stato suggerito nel 2011, ma poi non si è fatto nulla perché il governo cinese ha bloccato la nascita di nuove raffinerie. Ora l’Arabia saudita è ritornata alla carica. Secondo la rivista economica Caixin, la proposta resuscitata fa parte di una campagna di corteggiamento di Riyadh verso la Cina, per conquistare il suo mercato.

    La Repubblica popolare cinese è infatti il terzo cliente dell’Arabia saudita, ma Pechino al presente compra molto più petrolio dalla Russia. Nel 2016 la Cina ha acquistato 51 milioni di tonnellate di grezzo, ma ne ha acquistati 52,5 milioni dalla Russia.

    Il “corteggiamento” di Pechino ha avuto uno dei suoi momenti più importanti lo scorso marzo, quando il re Salman si è recato in Cina e ha firmato 14 accordi per il valore di 65 miliardi di dollari. Fra questi vi è un enorme investimento per una raffineria e un complesso chimico nel Nordest della Cina, a Panjin (Liaoning), che a pieno regime, potrà raffinare 15 milioni di tonnellate di petrolio grezzo e produrre un milione di tonnellate di etilene all’anno.

    La Cina è uno dei Paesi più grandi importatori di petrolio grezzo (circa 375 milioni di tonnellate all’anno nel 2016). Ma il mercato energetico sta cambiando. Secondo Bloomberg, entro il 2029 le auto elettriche costeranno meno di quelle a combustione e per il 2040 vi sarà una macchina elettrica ogni due auto.

    In Cina, nella prima metà del 2017, la vendita di auto elettriche è cresciuta del 63%. Le prospettive sono di espansione, dato che il governo ha garantito incentivi per i produttori e per i clienti di veicoli elettrici.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    05/10/2015 RUSSIA
    Petrolio, Mosca pronta a consultarsi con i Paesi Opec (e non). Intanto tassa il settore
    L’anno scorso il "niet" della Russia al taglio della produzione, come chiesto da Ryiadh per combattere lo "shale oil" americano. Mosca a caccia di entrate per il budget federale studia aumento del prelievo fiscale sui produttori di petrolio, che non ci stanno. Sul tema si consuma anche lo scontro tra dicastero delle Finanze e dell’Energia.

    22/06/2016 10:17:00 RUSSIA - CINA
    Vladimir Putin vola a Pechino. In agenda: energia, trasporti e commercio

    Il presidente russo è atteso da Xi Jinping il 25 giugno. L’agenda dell’incontro non è ancora nota ma le diplomazie hanno anticipato la possibile firma di una trentina di accordi. Cinesi potrebbero partecipare alla privatizzazione di Rosneft.



    23/03/2013 RUSSIA-CINA
    Con le "anime aperte", Mosca e Pechino si scambiano petrolio e gas
    Contratti per 620mila barili al giorno di greggio ed esplorazioni nel Mar di Barents e della Pechora, in cambio di un credito di 2miliardi di dollari. Entro la fine dell'anno un contratto per la fornitura di 68 miliardi di metri cubi di gas in 30 anni. Per la prima volta, Xi Jinping è accompagnato dalla moglie Peng Liyuan.

    09/06/2008 GIAPPONE - G8
    Nel futuro del G8 si profila uno scontro Usa-Asia sull’energia
    Chiuso senza chiare decisioni unitarie il vertice dei ministri del G8, allargato a Cina, India e Sud Corea, dominato dal prezzo del petrolio. Gli Usa accusano l’Asia di causare maggior consumo con sussidi alla popolazione, ma India e Cina non accettano il rilievo.

    21/03/2013 CINA – RUSSIA
    Xi Jinping a Mosca per “bilanciare” il peso americano in Asia
    Come primo impegno internazionale il leader della “Quinta generazione” di leader cinesi sceglie la Russia. Lo scopo dichiarato è quello di rafforzare la partnership energetica, ma sotto traccia i due Paesi cercano un’intesa per fermare l’avanzata di Washington nell’area del Pacifico. In questa chiave, Xi cerca di ricucire gli strappi con il Giappone. La minaccia dei giovani nazionalisti, che non vogliono rapporti con la Russia prima della “restituzione” dei terreni “rubati”.



    In evidenza

    GIAPPONE-VATICANO
    Mons. Kikuchi: In sintonia col papa e il card. Filoni per la missione in Giappone

    Tarcisio Isao Kikuchi

    Il vescovo di Niigata e presidente di Caritas Japan commenta a caldo il messaggio papale inviato ieri ai vescovi del Giappone. Le tappe del viaggio del card. Filoni, che toccherà anche Fukushima. Rimane ancora “irrisolta” la questione del rapporto con il Cammino neocatecumenale.


    VATICANO-GIAPPONE
    Papa ai vescovi giapponesi: Siate sale e luce della società, anche andando contro-corrente



    In occasione della visita pastorale del card. Fernando Filoni, Prefetto di Propaganda Fide, nel Paese del Sol levante, papa Francesco spinge i vescovi e la Chiesa giapponese a rinnovare il loro impegno missionario nella società, segnata da suicidi, divorzi, formalismo religioso, povertà materiale e spirituale. La richiesta di collaborare coi movimenti ecclesiali, forse in memoria delle polemiche passate con il Cammino neocatecumenale.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®