14 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/10/2017, 11.39

    EGITTO

    Sacerdote copto ucciso alla periferia del Cairo, probabile matrice estremista



    L’omicidio è avvenuto a El-Marg, sobborgo nord-orientale della capitale. Fonti locali parlano di “crimine di odio” compiuto da un elemento vicino al fondamentalismo. La polizia avrebbe individuato e fermato l’assalitore, ora sottoposto a interrogatorio. Cristiani egiziani nel mirino dell’estremismo islamico.

     

    Il Cairo (AsiaNews) - Un sacerdote copto, membro di una chiesa del governatorato di Bani Swaif, nell’Alto Egitto, è stato pugnalato a morte da un uomo - di cui sono ignote le generalità - nella giornata di ieri, 12 ottobre. Secondo quanto riferisce il quotidiano di Stato egiziano Akhbar Al Youm l’omicidio è avvenuto a El-Marg, sobborgo nord-orientale della capitale il Cairo.

    Il sacerdote, Sam'an Shehata (nella foto), si trovava al Cairo quando un uomo di giovane età ha bloccato la strada mettendosi davanti all’auto. L’ignoto assalitore si è quindi rivolto al prete copto intimandogli di scendere dal veicolo.

    Un giornalista locale, dietro anonimato per il timore di ritorsioni, riferisce che l’uomo ha colpito il sacerdote con una mannaia, per poi fuggire via e far perdere le proprie tracce. “Si presume - aggiunge il cronista - che si tratti di un crimine di odio, compiuto da un estremista [di matrice islamica]”.

    In queste ore la Chiesa egiziana copta ha diffuso una dichiarazione ufficiale, in cui sottolinea che la morte del sacerdote Sam'an Shehata si è verificato nei pressi della cittadina di El-Salam, mentre si trovava in compagnia di un altro prete Benjamin Moftah. Anche quest’ultimo è stato oggetto di un assalto. La nota non fornisce ulteriori dettagli sulla sorte e le condizioni del secondo sacerdote.

    Fonti giornalistiche locali riferiscono che la polizia avrebbe identificato e fermato l’assalitore, senza però diffonderne le generalità. Egli si troverebbe sotto inchiesta e sottoposto a interrogatorio, per far luce sulle cause dell’attacco. Il sacerdote copto si trovava al Cairo per partecipare a una conferenza, su invito di una parrocchia locale situata nel sobborgo di Dar al-Salam, situato non distante da El-Marg dove è avvenuto l’omicidio.

    Nell’ultimo periodo in Egitto si stanno diffondendo casi di sequestro di giovani donne e ragazze cristiane, da parte di elementi riconducibili all’estremismo islamico e ai movimenti jihadisti locali. I rapimenti avvengono il più delle volte per costringere le donne cristiane a matrimoni e conversioni forzate con uomini musulmani. Le vittime sarebbero anche oggetto di abusi psicologici, fisici e sessuali, schiavitù domestica e prostituzione. I sequestratori, musulmani assoldati dai jihadisti, traggono enormi vantaggi dai sequestri; essi ricevono infatti benefici materiali, denaro, case e lavoro per i propri familiari. Secondo un attivista cristiano copto intervistato dal Washington Times i rapimenti sono parte di “una campagna per islamizzare la comunità cristiana egiziana”, sulla falsariga di quanto già avviene in Pakistan.

    Negli ultimi mesi la comunità cristiana egiziana è stata oggetto di una serie di attacchi, fra i quali l’assalto a un bus di pellegrini copti a maggio, che ha causato la morte di decine di persone. Da dicembre sono quasi un centinaio i membri della minoranza religiosa (il 10% circa del totale della popolazione, pari a oltre 90 milioni di abitanti) a essere morti sotto i colpi dei fondamentalisti islamici. Fra questi le vittime delle esplosioni alle chiese la domenica delle Palme, e i fedeli deceduti nel contesto dell’attacco contro la cattedrale copta di san Marco in Abassiya, al Cairo, a dicembre dello scorso anno. Gli attacchi sono stati rivendicati dai miliziani dello Stato islamico (SI, ex Isis), attivi nel Paese.(DS)

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/10/2017 13:15:00 EGITTO
    Vescovo: l’assassino del sacerdote copto è un ‘fanatico’ estremista islamico

    Il vescovo di Beba Abba Estiganous parla di elementi di matrice confessionale nell’omicidio del “martire” Sam'an Shehata. Mohamed Sonbaty in passato avrebbe attaccato i suoi stessi familiari e incendiato la casa. Per i vicini è un “noto radicale”. Il dolore e la preghiera della Chiesa cattolica. 

     



    14/12/2016 13:24:00 EGITTO
    Cairo, lo Stato islamico rivendica l’attacco ai copti e promette nuove stragi

    Un kamikaze, identificato con lo pseudonimo di Abu Abdallah al-Masri, si è “mescolato fra la folla” e “ha azionato la cintura esplosiva”. Nel mirino dei miliziani “ogni infedele e apostata in Egitto e da tutte le altre parti”. La testimonianza del sacerdote che celebrava messa al momento dell'attacco. 

     



    13/12/2016 15:01:00 EGITTO
    Cairo, dietro l’attacco alla cattedrale copta la mano dei Fratelli musulmani

    Arrestate quattro persone, di cui una donna, per l’attacco dell’11 dicembre. Altre due persone sono ricercate e al momento risultano latitanti. Identificato un kamikaze; secondo gli inquirenti sarebbe legato alla Fratellanza. Ma il movimento nega ogni coinvolgimento nell’attentato. Il momento dell’esplosione catturato da una telecamera di sicurezza del patriarcato.

     



    12/12/2016 12:58:00 EGITTO
    Francesco chiama Tawadros II: condoglianze e solidarietà ai copti, vittime dell’attentato

    Il papa vicino a una comunità “colpita”, in special modo donne e bambini che “rappresentano il numero più alto fra le vittime”. L’ecumenismo del sangue dei martiri e la preghiera per la pace in Egitto e nel mondo. Al Cairo si sono svolti i funerali, presieduti dal patriarca Tawadros II. Gli attentatori “hanno offeso una nazione intera”. 

     



    11/12/2016 14:46:00 EGITTO
    Attentato al Cairo: la condanna della Chiesa cattolica. Le reazioni dal mondo arabo

    Il portavoce dei cattolici, p. Rafic Greiche, offre condoglianze e preghiere per i morti e i feriti. Un appello alle forze di sicurezza. Per il Fronte democratico per la liberazione della Palestina vi è l'influenza di Israele. La condanna da parte di Al Azhar. Interrotti i festeggiamenti per la nascita del profeta Maometto. Il papa Tawadros II interrompe il suo viaggio in Grecia.





    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®