21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 29/08/2017, 13.30

    CINA

    Shanxi: Cattolici cinesi cercano di fermare la demolizione della loro chiesa a Changzhi (Video)



    La chiesa è un monumento che ha circa 100 anni. Dieci anni fa il governo aveva dato il permesso di restaurarla. Ora la fa demolire per farne una piazza. I fedeli pregano che il governo “rispetti la legge dello Stato che garantisce la libertà religiosa”. Alla fine del braccio di ferro, il governo locale ha fermato la demolizione.

    Changzhi (AsiaNews) - Decine di cattolici hanno cercato di fermare oggi la demolizione della loro chiesa. Come si vede dal video, i fedeli gridano “Gesù salvami!” e “Madre Maria, abbi pietà di noi!”, mentre ostacolano i lavori del bulldozer e l’operato dei poliziotti.

    Il fatto è avvenuto a Wangcun, a pochi chilometri da Changzhi, nel sud-est dello Shanxi.

    Per fermare la demolizione, sacerdoti e fedeli a migliaia di sono radunati attorno alla chiesa e al muro di cinta, sotto la pioggia, pregando e domandando che il Signore “renda meno duro il loro cuore e agiscano secondo la legge dello Stato che protegge la libertà di religione”.

    In precedenza il governo aveva dato il permesso di restaurare la chiesa, un piccolo gioiello dei primi decenni del secolo scorso. I lavori di restauro erano già iniziati da quattro mesi, con rilevante impegno di denaro da parte dei fedeli. Ora, per motivi “urbanistici”, il governo ha cambiato e ha decretato la demolizione del monumento.

    In un decreto del 25 agosto 2012, il governo della città aveva deciso di ridare indietro alla Chiesa cattolica “la vecchia cappella di Wangcun e il terreno di pertinenza”. Ma poche settimane fa, il Comitato di distretto del partito comunista, insieme al governo del distretto hanno decretato la demolizione di tutta l’area, compresi i muri e l’edificio della chiesa. Il motivo ufficiale: “Dopo la demolizione si costituirà una piazza per arricchire la vita del popolo”.

    Proprio pochi minuti fa è giunta la notizia che il governo della città ha fermato la demolizione, nel tentativo di risolvere la situazione.

    Su una popolazione di quasi 3,5 milioni, i cattolici di Changzhi sono oltre 50mila, serviti da 47 sacerdoti. Nella diocesi ci sono oltre 60 chiese e cappelle.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    31/08/2017 13:02:00 CINA-VATICANO
    Ancora veglie dei fedeli per la chiesa di Changzhi. Blackout sui social e sul sito della diocesi

    Il vescovo in dialogo con il capo dell’Ufficio affari religiosi. Ancora nessuna soluzione soddisfacente per la comunità cristiana. I fedeli hanno programmato turni notturni di vigilanza e preghiera.



    30/08/2017 12:38:00 CINA-VATICANO
    Continuano le veglie attorno alla chiesa di Changzhi a rischio di esproprio e demolizioni (video)

    Il vescovo, mons. Ding denuncia il voltafaccia del governo locale e i pestaggi di ieri. Teppisti, poliziotti e soldati hanno preso d’assalto fedeli. “Uccidete i preti per primi!”. Distrutte diverse auto dei cattolici. Il triste legame con i dialoghi Cina- Vaticano. Il tradimento delle parole di Xi Jinping.



    10/06/2010 CINA
    Mongolia Interna, demolita l’unica chiesa cattolica di Ordos per costruire una nuova strada
    Per ordine del governo, 100 persone hanno distrutto la Dongsheng church nel cuore della notte. Il sacerdote e la guida dei laici sono stati imprigionati per 20 ore. I cattolici sono accampati tra le macerie per impedire l’avvio della nuova costruzione.

    19/09/2011 CINA
    Shanxi, sacerdote corrotto difeso dall’Ufficio affari religiosi
    Il rettore del seminario Montecorvino è stato allontanato per essersi impossessato di fondi destinati al seminario. Ma l’Ufficio affari religiosi vuole rimetterlo al suo posto e ha fermato l’apertura dell’anno scolastico.

    19/12/2005 cina
    I sacerdoti di Taiyuan chiedono giustizia dopo i pestaggi

    In un messaggio giunto ad AsiaNews, I sacerdoti raccontano le violenze, i ritardi della polizia, il rilascio dei teppisti e domandano l'intervento delle autorità.





    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®