30 Settembre 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 19/12/2013
SRI LANKA
Sri Lanka, il più antico mensile cattolico lancia l'edizione inglese e online
di Melani Manel Perera
Il Bakthi Prabodhanaya viene pubblicato dai missionari Oblati di Maria Immacolata dal 1899. Scuole internazionali e tamil chiedevano da tempo la versione inglese. Ogni mese si vendono 12mila copie. I temi spaziano dalla dottrina sociale della Chiesa, alla famiglia, all'etica.

Negombo (AsiaNews) - I missionari Oblati di Maria Immacolata lanciano la prima edizione in inglese - cartacea e online - del Bakthi Prabodhanaya, la più antica rivista dello Sri Lanka. Pubblicato per la prima volta nel gennaio 1899, il mensile cattolico è uscito con regolarità per 114 anni. La presentazione del nuovo progetto è avvenuta il 16 dicembre scorso a Negombo, nella parrocchia di san Pietro. "È una grande vittoria - afferma ad AsiaNews p. Dilan Perera, direttore della rivista - ottenuta grazie alle benedizioni di Dio".

L'evento di presentazione è iniziato con una messa di ringraziamento, presieduta da p. Lal Pushpadeva omi - direttore della Casa san Vincenzo a Maggona - insieme ad altri sacerdoti. Al termine della liturgia, p. Dilan ha offerto una copia del primo numero in inglese del Bakhti Prabodhanaya a p. Rohan Silva, superiore provinciale degli Oblati di Maria Immacolata.

"La nuova edizione non sarà una semplice traduzione dal singalese - spiega ad AsiaNews p. Dilan - ma avrà contenuti originali. Da tempo scuole internazionali e governative ci richiedevano una versione in lingua inglese della rivista, per leggere contenuti spirituali. Inoltre, d'ora in avanti potremo raggiungere anche i lettori in lingua tamil che non parlano il singalese". In Sri Lanka il tamil è lingua ufficiale - al pari del singalese - dal 1987, ma l'inglese è usato come lingua-ponte.

Il primo numero del Bakthi  Prabodhanaya è uscito nel gennaio 1899, stampato dalla Casa san Vincenzo di Maggona. All'epoca ogni copia era di otto pagine, e l'abbonamento annuale costava una rupia. Il mensile veniva pubblicato insieme al più antico quotidiano cattolico singalese, il Ganartha Pradeepaya. Oggi la rivista vende circa 12mila copie al mese. I temi più trattati riguardano la famiglia, la dottrina sociale della Chiesa, l'etica e i bambini.

 

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
24/11/2011 SRI LANKA
Colombo ricorda la nascita del card. Cardijn, promotore della missione nel mondo operaio
di Melani Manel Perera
26/05/2011 SRI LANKA
La “Mater et Magistra” compie 50 anni, ma la dottrina sociale della Chiesa è dimenticata
di Melani Manel Perera
13/04/2011 SRI LANKA
Sri Lanka: un popolo in ginocchio invita la Chiesa ad attuare vere riforme sociali
di Melani Manel Perera
10/02/2014 SRI LANKA
Sri Lanka, l'impegno dei cristiani: Custodire la natura per salvare le minoranze
di Melani Manel Perera
19/06/2013 SRI LANKA
Sri Lanka, nasce la prima radio cattolica del Paese: Portiamo Dio ai ragazzi

In evidenza
IRAQ-VATICANO
"Adotta un cristiano di Mosul": il grazie del vescovo per i primi aiuti
di Amel NonaMons. Amel Nona, vescovo caldeo di Mosul, anch'egli rifugiato, ringrazia tutti i donatori della campagna lanciata da AsiaNews. La situazione è sempre più difficile per il numero enorme di profughi e per l'arrivo dell'inverno e della neve, che rendono impossibile alloggiare nelle tende o all'aperto. La crisi, un'occasione che rende attiva la fede dei cristiani.
ITALIA - IRAQ
Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul". Già raccolti oltre 350mila euro
di Bernardo CervelleraInviate al patriarca di Baghdad e ai vescovi del Kurdistan le donazioni ricevute fino al 31 agosto. La campagna serve a nutrire, alloggiare, vestire, consolare oltre 150mila profughi cristiani, yazidi, turkmeni, sciiti e sunniti, fuggiti dalla violenza dell'esercito del Califfato islamico. Una generosa partecipazione dall'Italia e da tutte le parti del mondo. Donazioni anche da chi è povero e senza lavoro. Una speranza per il mondo, per chi soffre e per chi dona.
IRAQ-ITALIA
"Adotta un cristiano di Mosul": il grazie del Patriarca Louis Sako; le preoccupazioni del vescovo del Kurdistan
di Bernardo CervelleraIl capo della Chiesa caldea ringrazia per la campagna di AsiaNews e spera che "questa catena di solidarietà si allunghi". Aiutare i profughi a rimanere in Iraq. Ma molti vogliono fuggire all'estero. Il vescovo di Amadiyah, che ha accolto migliaia di sfollati nelle chiese e nelle case: Aiutiamo anche arabi (musulmani) e yazidi, in modo gratuito e senza guardare alle differenze confessionali.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate