10/08/2015, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Sri Lanka, leader religiosi: Alle elezioni generali vinca la democrazia

di Melani Manel Perera
Il 17 agosto di vota per eleggere il nuovo Primo ministro e il nuovo Parlamento. L’appello a votare candidati per la loro onestà e capacità, non per l’appartenenza politica.

Colombo (AsiaNews) – Leader di tutte le religioni in Sri Lanka lanciano appelli alla popolazione, affinché alle elezioni generali “vinca la democrazia e la volontà di dare un futuro migliore alle nuove generazioni”. Il prossimo 17 agosto il Paese andrà al voto per eleggere il nuovo Parlamento e il nuovo Primo ministro. La candidatura di personaggi ritenuti discutibili – come l’ex presidente Mahinda Rajapaksa – ha spinto la Conferenza episcopale, il Congresso delle religioni e altri organismi cristiani e buddisti a mobilitarsi per sensibilizzare i cittadini.

“La lealtà a un partito – scrivono i vescovi cattolici – non dovrebbe essere l’unico criterio di scelta di voto. Educazione, cultura generale, integrità, onestà, e rispetto dello Stato di diritto sono qualità che dovrebbero caratterizzare quanti aspirano alla leadership politica”. Pubblicato il 31 luglio scorso, il comunicato porta le firme del card. Malcolm Ranjith e di mons. Valence Mendis, rispettivamente presidente e segretario generale della Conferenza episcopale dello Sri Lanka (Cbcsl).

“Sono passati 67 anni – ha dichiarato invece il Congresso delle religioni – da quando lo Sri Lanka ha ottenuto l’indipendenza. Corruzione, frodi, alcol, gioco d’azzardo e droga stanno distruggendo la nostra madre terra, che è piena di risorse naturali. L’ordine pubblico non è stato mantenuto. Abbiamo bisogno di un Paese che rispetti la giustizia e le leggi”.

Il ven. Ittapane Dhammalankara Thero, monaco buddista membro del Congresso delle religioni, ha sottolineato: “Oggi possiamo sperimentare un’atmosfera pre-elettorale più pacifica che in passato. Dobbiamo ringraziare il commissario elettorale per questo. Ma abbiamo la responsabilità di mantenere questo clima, scegliendo candidati onesti quando andremo al voto. Perché il Parlamento è un luogo sacro, dove devono entrare solo persone adatte e irreprensibili”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Lo Sri Lanka al voto, per scacciare il “fantasma” di Rajapaksa
17/08/2015
Crisi politica: in Parlamento scoppia la rissa tra i deputati
15/11/2018 16:14
Colombo, la Corte suprema annulla lo scioglimento del Parlamento
13/11/2018 15:18
Il presidente Sirisena dissolve il parlamento, non avendo la maggioranza
10/11/2018 11:29
Crisi politica, il presidente del Parlamento giura di far rispettare la democrazia
07/11/2018 15:20