21 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 13/02/2018, 11.14

    CINA

    Sun Zhengcai, ex capo di Chongqing accusato di corruzione



    Era membro del Politburo e designato come il successore di Xi Jinping. Il suo processo avverrà a Tianjin, dove si sono avuti i processi - a porte chiuse - di Zhou Yongkang e di Ling Jihua, appartenenti a gruppi non in sintonia con Xi.

    Tianjin (AsiaNews/Agenzie) – Sun Zhengcai, già segretario del Partito a Chongqing, è stato formalmente accusato di corruzione per aver ricevuto bustarelle e aver esercitato in modo improprio la sua influenza.

    Sun, 54 anni, era anche membro del Politburo e candidato a succedere all’attuale presidente Xi Jinping. Nel luglio scorso, a pochi mesi dal Congresso del Partito, in cui ci si aspettava un rimpasto dei posti al governo, egli è stato espulso e messo sotto accusa, sostituito da Chen Miner, uno stretto alleato e protetto di Xi Jinping. Allora le accuse erano di corruzione, abuso di potere e diffusione di segreti di Stato. Ora la Corte suprema della procura di Tianjin lo accusa solo di aver ricevuto bustarelle e aver abusato del suo potere.

    Non è stata ancora fissata la data del processo. In ogni caso, esso si svolgerà a Tianjin, dove si sono svolti anche i processi di altri due importanti personaggi del Partito, entrambi caduti nella rete anti-corruzione lanciata da Xi Jinping: quello di Zhou Yongkang, già membro del Comitato permanente del Politburo, e quello di Ling Jihua, braccio destro del presidente Hu Jintao. Entrambi i processi si sono svolti a porte chiuse perchè implicavano "segreti di Stato".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/02/2018 10:56:00 CINA
    Espulso Lu Wei, un altro boss del Partito. Strapiene le prigioni dei Vip corrotti

    Lu Wei è stato capo della sicurezza su internet e vice-direttore del Dipartimento di propaganda del Partito. E’ accusato di aver “fatto ogni cosa per la sua fama personale”, e anche di aver creato delle cricche nel Partito. La campagna anti-corruzione di Xi Jinping ha riempito fino all’orlo la prigione di Qincheng di molti suoi nemici personali.



    23/11/2012 CINA
    Non solo corruzione: il Pcc sempre più coinvolto in scandali sessuali
    Dopo i casi eclatanti di Bo Xilai e del figlio di Ling Jihua, un nuovo scandalo sessuale colpisce il Partito. Un alto funzionario di Chongqing rimosso per aver avuto una “relazione sessuale impropria” con una ragazza. Lui ha negato le accuse ma ha lasciato il posto. Per ora inutili gli appelli della leaderhsip centrale per una “nuova pulizia morale” del Pcc.

    16/10/2017 10:22:00 CINA
    Il Partito comunista cinese espelle Wu Aiying, ex ministro della giustizia

    La sua espulsione accade in modo imprevisto. Assieme a lei, sono stati espulsi altri 11 membri del Comitato centrale. Dal 2012, sono sotto inchiesta per corruzione 18 membri del Comitato centrale e 17 membri non permanenti.



    23/12/2014 CINA
    Ling Jihua, già segretario di Hu Jintao, sotto inchiesta per corruzione
    E' un'altra grande personalità ad essere colpita nella campagna lanciata da Xi Jinping, dopo Zhou Yongkang e Xu Caihou. Sospetti di lotta politica interna. Sotto inchiesta anche i due fratelli di Ling. La sua carriera è finita con la morte del figlio ucciso mentre guidava una Ferrari. Con lui, seminudo, vi erano due ragazze, una nuda e l'altra seminuda.

    06/12/2014 CINA
    Espulso dal Partito e arrestato Zhou Yongkang, la "tigre" della corruzione
    L'ex capo della sicurezza è accusato non solo di corruzione, ma anche di aver rivelato segreti di Stato e di Partito, oltre che di pagare amanti per sé e i suoi fidi. I dubbi sulla campagna: reale lotta alla corruzione o strumento di eliminazione degli avversari politici? Zhou era amico di Bo Xilai.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®