18 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/09/2016, 13.17

    INDIA

    Suora francescana: La sfida della missione nelle isole Andamane

    Santosh Digal

    Suor Hilda Mary appartiene alla congregazione delle Missionarie francescane di Maria. Il Territorio dell’Unione è un arcipelago formato da 572 isole. I gruppi tribali sono numerosissimi e parlano diverse lingue. L’unica diocesi è stata eretta nel 1985; il lavoro di donne, giovani e uomini; il servizio delle missionarie.

    Port Blair (AsiaNews) – La missione nelle isole Andamane “è davvero difficile. Con la grazia di Dio, abbiamo accettato la sfida di instaurare un dialogo con le persone”. Lo dice ad AsiaNews suor Hilda Mary fmm, della congregazione delle Missionarie francescane di Maria, che da 20 anni porta il messaggio del Vangelo in un ambiente così ostile. Ma la suora non si scoraggia e ha già dato vita ad una serie di attività per l’Anno giubilare della misericordia.

    Le isole Andaman e Nicobar sono un Territorio dell’Unione indiana, situate nella parte meridionale del Golfo del Bengala. L’arcipelago comprende 572 terre tra isole emerse, isolotti e rocce. La capitale è Port Blair, città che prende il nome dal capitano Blair della Compagnia delle Indie Orientali.

    Le isole sono raggiungibili via aerea e per mare da Calcutta (nel West Bengal, che dista 1.244 km) e da Chennai (nel Tamil Nadu, a 1.190 km di distanza). La popolazione di questo Territorio è formata da una moltitudine di gruppi tribali, minoranze etniche di ceppi locali, tamil, bengalesi, negrioti, adivasi, punjabi, malaysiani e telegu.

    L’unica diocesi dell’arcipelago è quella di Port Blair, eretta nel 1985. In tutto ci sono 14 parrocchie, dove lavorano quattro religiosi e 10 suore, comprese alcune Missionarie di Madre Teresa.

    Una delle congregazioni è quella a cui appartiene suor Hilda, le Missionarie francescane di Maria, presente dal 1995 e attiva nel lavoro pastorale tra i nativi e gli aborigeni. La suora, che lavora nella chiesa di san Giuseppe a Ferrargunj, racconta che le missionarie sono “sbarcate a Ferrarange, 37 km da Port Blair, il 29 settembre 1995. La parrocchia di san Giuseppe è guidata dai sacerdoti salesiani, e si snoda in 15 centri che servono 709 famiglie cattoliche. Noi collaboriamo con i sacerdoti in tutte le attività e nel lavoro nei villaggi”.

    La missionaria racconta che lei e altre tre consorelle vivono come una famiglia in una comunità chiamata “Navadeep”, cioè “nuova luce”. Collaborano al ministero pastorale ed educativo, animano la liturgia e preparano il necessario per la messa.

    “Qui la gente – commenta – è davvero semplice e ci sono varie culture. I gruppi tribali parlano lingue differenti. Per loro noi svolgiamo la nostra missione, vivendo la nostra vita religiosa e missionaria con un nuovo modo di essere e di vedere Dio in ognuno di loro e ovunque”.

    Le attività della popolazione locale sono divise per gruppi: quello delle donne si chiama “Mahila Sang” e si occupa di tenere in ordine la chiesa, aiutare le suore e mantenere desta la fede all’interno della famiglia. Ogni mese si riunisce nella parrocchia per stabilire il lavoro da fare.

    I giovani sono riuniti in un secondo gruppo, molto attivo nella vita dei villaggi. Essi partecipano al coro, nei campi medici, visitano i villaggi. “I giovani svolgono un ruolo davvero importante per la chiesa locale – dice – e noi siamo molto interessate alla crescita dei bambini”.

    Il gruppo maschile – terzo e ultimo – si chiama “Purush Sang”. Gli uomini partecipano alla vita decisionale della parrocchia e sono guidati direttamente dal parroco.

    Per quanto riguarda il lavoro delle francescane, suor Hilda riferisce che guidano il catechismo per la Comunione, Confermazione, i corsi prematrimoniali e accompagnano i genitori fino al momento del Battesimo del nascituro. Le suore inoltre visitano i malati e gli anziani e portano loro l’Eucaristia. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/04/2017 09:07:00 INDIA
    Isole Andamane: Missionarie della Carità visitano famiglie, malati e moribondi

    Le suore di Madre Teresa sono arrivate nella capitale Port Blair nel 1994. Nell’arcipelago operano quattro missionarie. Assistenza a malati e moribondi nel momento del bisogno; sostegno ai poveri finanziando lo studio dei loro figli.



    23/02/2017 14:49:00 INDIA
    India, suore francescane promuovono il dialogo interreligioso: È un’esperienza di liberazione

    Nel 1986 le Francescane missionarie di Maria hanno creato gruppi per il dialogo interreligioso. La loro opera si sviluppa in Tamil Nadu, Andhra Pradesh e in altre aree dell’India. Hanno creato una rete di collaborazione con altre organizzazioni che sostengono relazioni amichevoli tra le comunità religiose. Grazie alla comprensione reciproca, disinnescati conflitti tra cristiani e musulmani.



    30/09/2016 13:23:00 INDIA
    Missionario saveriano: da Goa alle Andamane per diffondere la gioia del Vangelo

    P. Pritam Toppo sfx lavora da anni nell’arcipelago situato nel Golfo del Bengala. Ha girato tre parrocchie, servendo la popolazione locale in campo educativo e pastorale. Gli incontri con le tribù armate di frecce. Le notti trascorse nei villaggi di capanne, con i serpenti appesi al soffitto. Tutti – indù, cattolici, musulmani, animisti – “partecipano a gioie e dolori dell’altro”.



    17/05/2017 12:11:00 INDIA
    Suora dell’Orissa: Cristo mi spinge a salvare donne dal traffico di esseri umani

    Suor Manjula Bars appartiene alla congregazione delle Serve di Maria. Il distretto di Sundargargh è luogo consueto di scambio di esseri umani. Le tribali sedotte con la promessa di lavoro; in realtà vendute come spose o per il mercato del sesso. “La sfida più grande è creare una rete di collaborazione con governo, Chiesa e società”.



    11/02/2005 CINA
    Disabili mentali accuditi dalle suore di Xian




    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®