26/05/2006, 00.00
TAIWAN
Invia ad un amico

Taiwan: familiare di Chen arrestato, chieste le dimissioni al presidente

La richiesta arriva anche da componenti del suo partito, il Dpp. Il genero del presidente è accusato di insider trading.

Taipei (AsiaNews/Agenzie) - È stato arrestato il genero del presidente taiwanese Chen Shui-bian, del quale sono state nuovamente chieste le dimissioni. Le opposizioni vogliono che il Dpp, il Partito progressista al governo, espella Chen dal partito. I componenti del Dpp si limitano invece a domandare al presidente di dimettersi prima della scadenza naturale della legislatura, nel 2008.

Chao Chien-ming, medico e marito della figlia di Chen, è stato arrestato ieri, dopo più di 15 ore di interrogatorio, con l'accusa di insider trading. La televisione ha trasmesso le immagini dell'arresto del medico, scortato dalle forze dell'ordine con le mani legate.

Il dottor Chao è stato chiamato in causa dal parlamentare d'opposizione Chiu Yi, che lo accusa di aver acquistato, a nome della madre, 20 milioni di azioni di un'impresa, dopo aver saputo che il valore nominale sarebbe aumentato. Secondo Chiu il genero del presidente sarebbe stato informato di un finanziamento pari a 4 miliardi di dollari assegnato al Taiwan Development, un'impresa con gravi problemi finanziari. Chao si proclama innocente, ma se sarà giudicato colpevole rischia fino a 10 anni di carcere.

"In vista delle elezioni presidenziali del 2008 – dichiara il parlamentare Kuo Cheng-liang, molto vicino a Chen – il Dpp deve riorganizzare la sua tabella di marcia per anticipare la decisione su chi sarà il prossimo candidato e trasferirgli i poteri il prima possibile". Kuo sostiene che i quattro parlamentari papabili al ruolo di candidato presidente dovrebbero collaborare per raggiungere questo scopo, e aggiunge che Chen dovrebbe smettere di prendere troppe decisioni in modo unilaterale.

Anche il deputato del Dpp Lin Cho-shui dichiara che Chen dovrebbe abbandonare la sua politica definita di "un solo leader". Queste richieste arrivano dopo una serie di critiche da parte del Kuomintang, partito d'opposizione.

Chen non ha commentato l'arresto e ha dichiarato che non coprirà nessun eventuale reato commesso da membri della sua famiglia. A Taiwan molte persone accusano Chen di aver chiuso un occhio su quella che è definita una "corruzione in crescita esponenziale" nell'isola.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Elezioni del Dpp: Yu Shyi-kunil nuovo presidente del partito
16/01/2006
Tsai Ing-wen, democratica, è il primo presidente donna di Taiwan
16/01/2016 12:49
Ma Ying-jeou è il candidato dei nazionalisti alle presidenziali del 2008
03/05/2007
Frank Hsieh, nuovo premier di Taiwan, per dialogare con il KMT
25/01/2005
Taiwan, 10mila in piazza per chiedere a Chen di andar via
19/06/2006