31/05/2016, 12.25
INDIA – GERMANIA
Invia ad un amico

Un vescovo indiano al Katholikentag tedesco

di Nirmala Carvalho

Dal 25 al 29 maggio si è svolta la 100ma edizione delle “Giornate dei cattolici tedeschi”. Alla manifestazione erano presenti 30mila partecipanti iscritti e altri 15mila visitatori. A Lipsia solo il 4% della popolazione è cattolica, il 12% protestante, il resto atea o non credente. Tanti momenti di preghiera, mostre, discussioni, conferenze, organizzati con cura.

Mumbai (AsiaNews) – Il Katholikentag (Kt), cioè la Giornata dei cattolici tedeschi, “è stato un successo. Adulti e bambini ovunque, nessuna divisione tra laici e gerarchie ecclesiastiche. Musica, dibattiti, mostre, preghiere. È stato un vero banchetto spirituale, al quale hanno partecipato con entusiasmo anche protestanti e non credenti”. Lo dice ad AsiaNews. mons. Felix Machado, arcivescovo di Vasai e presidente della Commissione affari interreligiosi della Federazione delle conferenze episcopali asiatiche (Fabc). L’arcivescovo è stato invitato a Lipsia, dove si è svolta la 100ma edizione della manifestazione che raccoglie i cattolici della Germania. Egli è intervenuto sul tema del “dialogo interreligioso e la missione della Chiesa”. “Qui mi sono sentito come a casa – dice – perché ero un battezzato come tutti gli altri. Mi sono sentito rafforzato ed elevato nella fede. È stato come sentire il battito della Chiesa in Germania. È davvero una Chiesa solida e tende di continuo alla perfezione”.

Il Katholikentag si è tenuto dal 25 al 29 maggio. L’evento si è concluso con una celebrazione eucaristica presieduta dal card. Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco e Frisinga e presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk).

Quest’anno è stata l’occasione per celebrare la 100ma edizione degli incontri che si svolgono ogni due anni, in alternanza con il Kirchentag (Ct), la Giornata dei protestanti. Il primo incontro si tenne nel 1848 a Magonza, nella Germania occidentale. Nel 1922 si verificò una disputa tra l’allora cardinale di Monaco e il sindaco di Colonia, e da quel momento le giornate vengono organizzate dal Comitato centrale dei cattolici tedeschi (Zdk), un consiglio di laici.

Il 1968, riferisce mons. Machado, “fu un anno importante, segnato dalle lotte studentesche in tutto il mondo. La manifestazione si svolse a Essen e vi partecipò un enorme numero di studenti. Essi parlarono direttamente alle gerarchie. Così divennero abituali i sinodi all’interno delle diocesi”.

In seguito intorno al 1990, dopo l’unificazione della Germania, “la Chiesa cattolica si è impegnata con maggior vigore nel dialogo ecumenico e nel 2003 si è svolto il primo incontro ecumenico tra cattolici e protestanti tedeschi”.

La scelta del luogo di quest’anno è ricaduta sulla città di Lipsia, “che è stata lo storico bastione della Riforma protestante. Proprio da qui è partito lo scisma di Martin Lutero”. Ed è per questo, continua l’arcivescovo, che “è importante l’adesione di così tanti fedeli. A Lipsia i cattolici rappresentano il 4% della popolazione, i protestanti sono il 12%. La maggior parte delle persone (83%) si dichiara atea o indifferente alla religione”.

Mons. Machado racconta che per il Katholikentag sono stati organizzati incontri e dibattiti in ogni angolo della città, “e muoversi da una parte all’altra è stato semplice perché il pass dei partecipanti comprendeva anche il biglietto per i trasporti. Tutto era organizzato alla perfezione: ad ogni conferenza c’era la traduzione simultanea, si poteva scegliere tra un lungo elenco di attività”.

Gli incontri, conclude, “sono stati l’occasione per conoscere la Chiesa dall’interno. Cardinali, vescovi, sacerdoti, religiosi, laici, uomini e donne: tutti hanno lavorato, riso, discusso e camminato insieme. È stato impressionante vedere così tanti non cattolici, protestanti o non credenti felici di partecipare. È stato illuminante poter essere testimone del grande amore per la Chiesa cattolica in Germania”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pace e armonia interreligiosa in India, "l'agenda" di cristiani e giainisti
22/07/2014
Arcivescovo di Vasai apre il Mese missionario straordinario: ‘Tempo di grazia per i tribali’ (Foto)
03/10/2019 11:45
Caritas India e Misereor Germania: una comune campagna di Quaresima sulla Laudato sì
05/03/2018 14:12
Al vescovo di Faisalabad il premio Shalom 2007
26/06/2007
Mons. Machado: Difendo papa Francesco nel dialogo tra le religioni
17/09/2019 14:35