28/03/2018, 08.53
MYANMAR
Invia ad un amico

Win Myint, fedelissimo di Aung San Suu Kyi, è il nuovo presidente del Myanmar

Il politico 66enne era in precedenza il portavoce della Camera bassa. Si è dimesso dall’incarico lo stesso giorno in cui Htin Kyaw ha annunciato le sue dimissioni da capo di Stato e due giorni dopo è stato eletto vicepresidente. Come molti altri attivisti politici e politici, egli è stato arrestato più volte dal precedente regime militare. Corruzione, Stato di diritto e conflitti territoriali al centro del suo mandato.

Naypyitaw (AsiaNews/Agenzie) – Il parlamento del Myanmar ha eletto Win Myint a nuovo presidente dell’Unione (foto). Egli è il decimo capo di Stato dall’indipendenza del Paese ed il secondo civile a ricoprire la carica dal golpe militare del 1962 dopo Htin Kyaw, dimessosi lo scorso 21 marzo per ragioni di salute.

Il politico 66enne era in precedenza il portavoce della Camera bassa dal febbraio 2016, in seguito alla vittoria della National League for Democracy (Ndl) di Aung San Suu Kyi nelle elezioni generali del 2015. Win Myint si è dimesso dall’incarico lo stesso giorno in cui Htin Kyaw ha annunciato le sue dimissioni e due giorni dopo è stato eletto vicepresidente, come parte del processo per diventare presidente.

Secondo gli analisti, Win Myint provvederà a rimaneggiare e dare nuova energia al governo, che ha ricevuto critiche sulla lentezza nell'attuazione delle riforme politiche ed economiche, nonché sulle crescenti critiche da parte della comunità internazionale per la gestione della crisi in Rakhine.

Membro della Nld da lungo tempo, Win Myint è considerato uomo di fiducia della leader birmana Aung San Suu Kyi, alla quale è vietato assumere la presidenza dalla costituzione militare del 2008. Nato nel 1951a Danubyu, nel delta dell'Irrawaddy, Win Myint ha studiato geologia all'Università di Yangon prima di dedicarsi allo studio della Giurisprudenza negli anni Ottanta. Egli lavorava come avvocato nel 1988, quando a livello nazionale scoppiarono le proteste per la democrazia, che portarono alla fondazione della Nld, a cui in seguito aderì.

In tre occasioni Win Myint ha goduto del successo elettorale: nelle elezioni generali del 1990, nelle elezioni suppletive del 2012 e nelle ultime elezioni generali del 2015. Tuttavia, ottenere tali successi non è stato facile. Come molti altri attivisti politici e politici, egli è stato arrestato più volte dal precedente regime militare. Detenuto all'epoca in cui il suo unico figlio si ammalò gravemente, respinse l'offerta dell'intelligence militare che gli offriva la possibilità di visitare suo figlio, in punto di morte, in cambio della sua rinuncia alla politica.

Win Myint è diventato un membro del Comitato esecutivo centrale della Nld nel 2010. Ha anche lavorato come segretario del Comitato per Stato di diritto, Pace e Tranquillità del Consiglio dei ministri presieduto da Aung San Suu Kyi, che all'epoca era una parlamentare eletta per rappresentare il distretto Kawmu di Yangon. Per via della sua lunga esperienza in affari legali e politici, l’elezione di Win Myint suscita speranze e aspettative. Il popolo birmano si aspetta che lavori con efficacia su corruzione, Stato di diritto e conflitti territoriali, come dichiarato da lui stesso quando era portavoce della Camera.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Naypyitaw, si dimette il presidente Htin Kyaw
21/03/2018 09:39
Naypyitaw, perdono presidenziale per oltre 8mila detenuti
17/04/2018 08:50
Presidente birmano: Cambiare la Costituzione voluta dai militari
05/01/2018 11:44
Sacerdote birmano: La mia Chiesa in Myanmar. C’è qualche speranza con il nuovo governo
08/06/2016 13:07
Yangon: cattolici e attivisti piangono la scomparsa di Win Tin, leader democratico birmano
22/04/2014