01/06/2004, 00.00
IRAQ
Invia ad un amico

Al-Yawar il primo presidente post-Saddam

È sunnita, molto rispettato da cristiani  e sciiti

Baghdad (AsiaNews) – Il Consiglio Governativo Provvisorio iracheno ha scelto lo sceicco Ghazi Ugiail Al-Yawar, come primo presidente del nuovo Iraq, dopo il rifiuto di Adnan Pachachi, candidato favorito da Paul Bremer, di ricoprire questo incarico. Al Yawar , sunnita di 46 anni è nato a Mossul, nel Kurdistan iracheno, ed è nipote dello sceicco Mohsen Adel Al-Yawar, capo della potente tribù di Al- Shummar. La tribù alla quale appartiene il nuovo presidente dell'Iraq, è fra le più numerose e comprende nel proprio seno sia sunniti che sciiti.

Lo sceicco Ghazi Ugiail Al-Yawar, è un imprenditore che ha vissuto a lungo, 15 anni , in Arabia Saudita. Da questa sua permanenza ha eredito l'usanza di indossare  il copricapo bianco in vigore nella penisola araba. E' ritornato in Iraq il 4 giugno 2003, dopo la caduta del regime di Saddam Hussein.

Al Yawar gode della stima dei paesi arabi vicini, Kuwait, Arabia Saudita, Giordania e secondo Adnan Pachachi "è  lui il vero candidato degli americani".

Al Yawar ha visioni moderate, crede in un Iraq libero e sovrano pur essendo convinto "che le truppe straniere devono rimanere in Iraq fin quando sarà necessario". La tribù di cui fa parte è molto stimata dai sunniti, soprattutto dai curdi ma anche dai cristiani, e da una gran parte degli sciiti. Al Yawar ha in progetto la creazione di uno stato nel quale siano rappresentati tutte le etnie e le confessioni religiose, con buoni rapporti di vicinato con i paesi limitrofi. Molti in Iraq ritengono che sia la persona giusta per il momento che sta attraversando il paese. (PB)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
È morto il leader curdo Talabani, primo presidente irakeno dell’era post Saddam
04/10/2017 08:58
Mons. Sako: un Iraq diviso e violento è un “inverno arabo” per cristiani e musulmani
11/01/2013
Elezioni in Iraq: cifre, liste, candidati (scheda)
26/01/2005
Baghdad, la Commissione giustizia potrebbe ribaltare l’esito delle elezioni
01/04/2010
Baghdad, la Corte d’appello toglie il bando ai 500 candidati baathisti
04/02/2010


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”