26/09/2022, 12.13
SRI LANKA
Invia ad un amico

Colombo: ministra del Turismo vuole trasformare Mannar in una nuova Macao

di Melani Manel Perera

Per Diana Gamage l'isola può attirare turisti stranieri con il gioco d'azzardo. L'economia locale si basa però soprattutto su pesca e agricoltura: sarebbe difficile riconvertire il modello di sviluppo.

Colombo (AsiaNews) - Trasformare l’isola di Mannar in una città-casinò come Macao, nota meta per il gioco d’azzardo, potrebbe attirare turisti e arricchire il Paese. È la proposta della ministra srilankese del Turismo Diana Gamage, che ha chiesto anche la legalizzazione della cannabis, un argomento su cui si è più volte scontrata con l’opposizione. 

La proposta di rendere Mannar una capitale asiatica del gioco d’azzardo è considerata controversa. Macao è l’unica città della Cina continentale in cui giocare d’azzardo è legale (anche le scommesse online sono vietate, con ripercussioni su tutta la regione). Dal 2014 la città autonoma cinese ha superato di almeno sette volte gli introiti di Las Vegas, con un Pil che dipende dai casinò per circa il 60%, mentre gli altri settori dell’economia sono marginali.

Sarebbe però difficile trapiantare questo modello in Sri Lanka. Mannar è provvista di un antico porto e 16 punti di approdo lungo le sue coste. La sua economia si basa soprattutto sull'essiccazione del pesce (i genitori srilankesi spesso minacciano i figli di mandarli a lavorare negli allevamenti sull’isola per punizione) con il 36,7% della popolazione locale dedita alla pesca e quasi il 40% all’agricoltura. Nel 2016 il pescato dell'isola di Mannar è stato di 10.300 tonnellate e la produzione di pesce essiccato ha superato le 1.800 tonnellate.

Un piano di sviluppo per l’isola in realtà esiste già: si tratta di una proposta approvata dall'Autorità per lo sviluppo urbano per il periodo 2016-2030, sulla base della quale sono state individuate le aree che necessitano di attenzione immediata. Per attirare ricchi turisti indiani, quando il presidente Wickramasinghe era premier aveva promosso la costruzione di un’autostrada per unire il molo principale dell’isola con le città di Dhanuskodi e Palay, a loro volta collegate a Chennai con voli diretti. 

Secondo il giornalista e analista politico Kusal Perera la proposta di Gamage è un’uscita tipica della ministra. Lo sviluppo di Mannar come polo per il gioco d’azzardo, però, oltre a modificare l’economia dell’isola, rischia di portare in Sri Lanka anche i traffici più o meno legali che ruotano intorno ai casinò, primo fra tutti lo sfruttamento sessuale. Macao è anche una delle mete privilegiate per i trafficanti di esseri umani a scopo sessuale grazie alla diffusione di bordelli illegali, nightclub e saloni di massaggi.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Casinò di Macao in crisi: si spera nei giocatori dalla Cina
14/01/2009
Macao, la furia anti-corruzione di Pechino stronca gli affari dei casinò
25/02/2015
Macao, il boom economico della "Las Vegas" asiatica
20/12/2004
Nuovo vescovo di Macao: l'unità con Dio, la missione nella città del gioco e nella Cina
08/02/2016 11:50
Singapore: gioco d’azzardo, sempre più cinesi non saldano i debiti
13/04/2013


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”