22/12/2020, 08.37
STATI UNITI-CINA
Invia ad un amico

Congresso Usa: sanzioni a Pechino se interferisce nella successione del Dalai Lama

La misura è contenuta nella legge di bilancio per il 2021. Leadership cinese: Washington viola la nostra sovranità; la “reincarnazione” del Dalai Lama deve avvenire nel rispetto delle nostre leggi. Divieto alla Cina di aprire nuovi consolati negli Usa fino a quando non permetterà a Washington di stabilire una sede diplomatica in Tibet.

Washington (AsiaNews/Agenzie) – Il Congresso Usa ha approvato ieri una norma che obbliga il governo a imporre sanzioni economiche e restrizioni di viaggio ai funzionari cinesi che interferiscono nella successione del Dalai Lama Tenzin Gyatso, il leader spirituale del buddismo tibetano. Il provvedimento è contenuto nella legge di bilancio per il 2021, che prima di entrare in vigore dovrà essere firmato dal presidente Donald Trump.

Per la Cina, il Tibet Policy and Support Act è una violazione della propria sovranità che alimenta l’indipendentismo tibetano. Il regime cinese sostiene che la “reincarnazione” del Dalai Lama deve avvenire nel rispetto delle leggi del Paese. Da più di 25 anni la leadership di Pechino tiene rinchiuso in un luogo sconosciuto il Panchen Lama. Il monaco, considerato il “numero 2” del buddismo tibetano, è importante fra le varie cose anche perché ha il compito di riconoscere la nuova rinascita del Dalai Lama, dopo la sua morte.

Il Tibet bill prevede il divieto alla Cina di aprire nuovi consolati negli Usa fino a quando non permetterà a Washington di stabilire una sede diplomatica in Tibet. La legge di bilancio Usa stabilisce anche che i fondi statali di salvataggio per la pandemia non possono andare ad aziende collegate a entità cinesi. Il Congresso ordina inoltre all’esecutivo di verificare se il trattamento riservato dalle autorità di Pechino ai musulmani uiguri dello Xinjiang costituisce un crimine contro l’umanità, e di valutare con un report annuale le attività degli organi di sicurezza cinesi a Hong Kong.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tenzin Gyatso: Potrei essere l’ultimo Dalai Lama, ma non finirebbe il buddismo tibetano
24/09/2015
Washington, sanzioni ai cinesi che interferiscono nella successione del Dalai Lama
29/01/2020 13:50
Pechino vieta festa del Buddha a studenti e funzionari tibetani
27/05/2020 11:23
Tibet, il mondo chiede la liberazione del Panchen Lama
29/04/2020 10:55
Festeggiato il 32° compleanno del Panchen Lama, ostaggio di Pechino
07/05/2021 15:19


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”