11/08/2005, 00.00
PAKISTAN - INDIA
Invia ad un amico

India e Pakistan, hotline contro il rischio nucleare

Ma Islamabad ha appena sperimentato il lancio di un missile cruise.

Islamabad (AsiaNews/Agenzie) – Il Pakistan ha sperimentato oggi il lancio di un missile cruise con gittata di 500 km, attrezzato per trasportare testate nucleari. Il Pakistan è una potenza nucleare come anche il suo vicino e storico rivale, l'India. I governi dei due paesi hanno da poco concluso due giorni di colloqui per collaborare contro il rischio di una guerra nucleare. Sabato 6 agosto, a New Delhi, i due governi si sono accordati per creare una linea telefonica preferenziale fra i due ministeri degli Esteri. "Le due controparti hanno sottolineato l'importanza di rendere presto operativa una linea telefonica preferenziale fra i due vice-ministri degli Esteri, per prevenire equivoci e ridurre il rischio nucleare", secondo quanto riferisce il comunicato ufficiale dell'incontro. Scopo dell'accordo è fare sì che nel caso in cui in una esercitazione militare un missile balistico raggiunga per errore il territorio dell'altro paese, non si rischi di scatenare una guerra nucleare. È importante la tempestiva comunicazione telefonica, poiché i missili di uno dei due Paesi impiegherebbero solo pochissimi minuti a raggiungere il territorio dell'altro. Il governo pakistano, però, non ha informato il governo indiano del lancio del cruise. Il generale Shaukat Sultan, portavoce militare pakistano, ha giustificato così l'esperimento: "Non siamo tenuti ad informare i paesi confinanti in questo caso, perché non si è trattato di un missile balistico e quindi non era coperto dall'accordo". I cruise sono missili con una traiettoria telecomandata, contrariamente ai missili balistici, che hanno una traiettoria prefissata.

I due paesi, assieme a Cuba e ad Israele, sono i soli sottoscrittori del Trattato di Non Proliferazione Nucleare – firmato da 187 paesi ed entrato in vigore nel 1970 – a non avere ufficialmente condannato l'utilizzo di armi nucleari. Tra il 1998 e il 2002, inoltre, hanno portato avanti una serie di esperimenti militari con armi nucleari.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina e Pakistan, collaborazione "non solo militare"
28/11/2006
Il Giappone "può discutere di atomica, ma non ne ha bisogno"
18/10/2006
Teheran sospende le attività di arricchimento dell'uranio
15/11/2004
Iran, Parlamento chiede al governo di non cedere alle pressioni sull'uranio
21/11/2005
Card. Gracias: Mai più l’uso del nucleare, a 75 anni dalla bomba di Hiroshima
06/08/2020 10:26


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”