21/11/2013, 00.00
AFGHANISTAN - USA
Invia ad un amico

Kabul, al via la Loya Jirga per mantenere 15mila soldati Usa dopo il 2014

La riunione della Loya Jirga durerà fino al prossimo 24 novembre. Gli anziani dovranno discutere l'accordo di sicurezza con gli Usa voluto da Washington per combattere il terrorismo. Gli anziani dovranno anche discutere se i militari Usa saranno soggetti alla giustizia statunitense o afghana.

Kabul (AsiaNews/ Agenzie) - La Loya Jirga, il consiglio consultivo formato da oltre 2mila membri fra anziani e alti dignitari afghani, si è riunita oggi per esaminare l'accordo con gli Stati Uniti che prevede il mantenimento di circa 15mila soldati nel Paese oltre ritiro delle truppe straniere previsto per il 2014. A tutt'oggi i militari della forza internazionale sono circa 75mila.

La discussione durerà fino al prossimo 24 novembre, ma ogni sua decisione dovrà passare al vaglio del parlamento. La Loya Jirga dovrà decidere se i militari Usa saranno soggetti al sistema giudiziario statunitense o alla giustizia afghana. Washington ha già sottolineato che senza garanzia di immunità tutti i soldati verranno ritirati. Un altro argomento controverso è l'autorizzazione per le truppe Usa di fare irruzione di notte nelle abitazioni private. Secondo Aimal Faizi, portavoce del presidente Hamid Karzai, l'accordo con gli Usa prevede tale possibilità, ma solo in circostanze straordinarie e in caso di pericolo di vita.

Da mesi gli Stati Uniti tentano di fare pressioni sul governo del presidente Hamid Karzai per giungere a una decisione sul ritiro totale o parziale delle truppe Usa, argomento di vitale importanza per Washington risoluta a rafforzare la sua lotta contro il terrorismo islamico. Ieri John Kerry, segretario di Stato Usa, ha precisato che le truppe non avranno alcun ruolo in operazioni militari e si limiteranno ad addestrare l'esercito afghano, agendo solo in caso di estrema necessità.

L'accordo per il ritiro di parte dei militari doveva essere firmato entro ottobre e non è detto che venga sancito entro il 2013. Oggi Karzai ha invitato i rappresentati della Loya Jirga a sostenere l'accordo di sicurezza con gli Stati Uniti, ma ha sottolineato che a firmare non sarà lui, ma il vincitore delle elezioni presidenziali dell'aprile 2014. Il presidente ha anche precisato che "la sua fiducia nell'America non è buona. Non mi fido di loro e loro non si fidano di me". 

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Inizia il ritiro delle truppe Usa dall’Afghanistan
10/03/2020 08:44
Helmand, 17 civili decapitati dai talebani
27/08/2012
Kabul: rischio guerra civile dopo il ritiro delle truppe a guida Usa
30/06/2021 13:10
La strategia di Obama in Afghanistan incoraggia i talebani
25/08/2010
Kabul assume il controllo di Bagram, mentre la Clinton “salva” i talebani
10/09/2012


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”