13/07/2009, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Kerala: petizione per vietare alla Chiesa di intervenire nella campagna elettorale

La richiesta è stata inoltrata alla Corte suprema e riguarda tutte le organizzazioni di ispirazione religiosa. P. Thelakat, portavoce del Sinodo della Chiesa siro-malabrica: la Chiesa non fa propaganda in nome delle religione, ma ha il diritto di intervenire nel dibattito pubblico così come il Papa ha fatto con la sua ultima enciclica.
Mumbai (AsiaNews) - Nel Kerala le organizzazioni di ispirazione religiosa non devono intervenire nella campagna elettorale indicando e sostenendo candidati. Il divieto è contenuto in una petizione presentata alla Corte suprema dello Stato indiano. Il tribunale ha informato della richiesta il Consiglio dei vescovi cattolici del Kerala e le principali organizzazioni d’ispirazione religiosa locali: Nair Service Society (NSS) e Sree Narayana Dharma Paripalana Yogam (SNDP) che si ispirano agli insegnamenti indù, e Jama-at-Islami, espressione delle comunità musulmane.
 
P. Paul Thelakat, portavoce del Sinodo della Chiesa siro-malabrica, spiega ad AsiaNews: “Non è, e non sarà mai intenzione della Chiesa fare propaganda elettorale e indirizzare i voti in nome delle religione e sulla base di appartenenze religiose. Ma noi, come ogni altra organizzazione religiosa, abbiamo ogni diritto di intervenire nel dibattito pubblico così come il Papa ci ha ricordato anche nella sua ultima enciclica Caritas in Veritate”.
 
P. Thelakat, che è anche direttore del settimanale Satyadeepam, considera l’ultimo documento pontificio un utile strumento per giudicare le vicende sociali e politiche del Kerala: “Vivo in uno Stato governato dai comunisti nel quadro democratico della costituzione indiana. Il nostro Paese segue l’economia di mercato, ma nel contempo è infestato da rivolte violente come quelle dei gruppi maoisti che da 40 anni combattono per i poveri delle campagne, i tribali e i dalit che sono emarginati dallo sviluppo economico”.
 
Per il sacerdote la Caritas in Veritate afferma “una vera novità” perché “non difende i poveri scagliandosi contro la globalizzazione e la proprietà privata. Rispetto ai comunisti che vorrebbero abolire la proprietà privata, il Papa afferma che gli interessi pubblici e privati devono essere armonizzati in modo etico attraverso un’azione dello Stato che orienti “la globalizzazione dell'umanità in termini di relazionalità, di comunione e di condivisione”.
 
La petizione per vietare alle associazione di ispirazione religiosa di “interferire nelle elezioni” è stata presentata anche alla Commissione elettorale che ha già affermato di non avere il potere di dichiarare illegale il sostegno ad uno o più candidati da parte di organizzazioni private.
 
Nel corso delle ultime elezioni per il rinnovo della camera bassa del parlamento indiano, il Lok Sabha, la Chiesa e le associazioni religiose hanno giocato un ruolo importante che ha contribuito alla sconfitta dei candidati del Communist Party of India-Marxist (Cpi-m), al governo dello Stato dal 2006.
 
La leadership del partito comunista nel Kerala è da tempo ai ferri corti con la gerarchia cattolica. I politici del Cpi-m avversano in modo particolare le opere della Chiesa in ambito sociale ed educativo. I vescovi ed i fedeli rivendicano di contro la libertà di operare all’interno della vita civile dello Stato e promuovere attività sociali a più livelli. Il confronto tra Chiesa e militanti comunisti ha radici datate nella storia del Kerala. Quest’anno ricorre il 50mo anniversario della Vimochana Samaram, la lotta di liberazione contro il governo marxista-comunista dello Stato che la Chiesa cattolica ha combattuto nel 1959 insieme alla comunità indù dei nair. (NC)
 
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Elezioni in Kerala: tracollo dei marxisti
16/05/2009
Kerala, comunisti promuovono legge per l’eutanasia. La Chiesa: Propaganda elettorale
08/01/2009
Kerala: libro di testo promuove l’ateismo e l’odio interreligioso
03/06/2011
Kerala, facoltà cattolica di Giurisprudenza propone una modifica del codice civile
22/02/2017 12:56
Il Kerala nega il controllo sulle proprietà della Chiesa: è una bufala
04/03/2019 09:01


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”