29/01/2022, 08.58
ASIA TODAY
Invia ad un amico

La giunta birmana mina le aree attorno ai gasdotti e oleodotti diretti in Cina

Le altre notizie del giorno: disputa tra Giappone e Corea del Sud sulla candidatura di una miniera nipponica come sito Unesco. Governo libanese non “consegnerà” le armi di Hezbollah. Delhi stanzia 40 miliardi di dollari per la sicurezza alimentare. In Russia continua il giro di vite contro l’associazione umanitaria Memorial. Scontri di confine tra Tagikistan e Kirghizistan.

 

MYANMAR-CINA

La giunta golpista del Myanmar ha minato le aree attorno ai gasdotti e oleodotti collegati con la provincia cinese dello Yunnan. Sin dal colpo di Stato di un anno fa, seguito dalla guerra civile, Pechino ha chiesto ai militari birmani di proteggere i suoi vasti interessi nel Paese.

HONG KONG

Stamane l’università di Hong Kong ha rimosso da un proprio ponte slogan che da 33 anni ricordavano il massacro degli studenti di piazza Tiananmen a Pechino, avvenuto per mano delle autorità cinesi il 4 giugno 1989. Settimane fa le autorità universitarie avevano tolto dal campus una statua commemorativa dell’eccidio.

GIAPPONE

Il governo Kishida ha fatto domanda perché le ex miniere d’oro e argento dell’isola di Sado diventino patrimonio mondiale dell’Unesco. La richiesta ha provocato le proteste della Corea del Sud: durante la Seconda guerra mondiale i nipponici hanno impiegato prigionieri sudcoreani nel sito minerario.

LIBANO-GOLFO

Il ministro libanese degli Esteri ha precisato che durante il meeting di oggi e domani con i Paesi del Golfo non assumerà impegni per “consegnare” le armi di Hezbollah. Le monarchie sunnite vogliono vedere un ridimensionamento dell’influenza del partito sciita filo-iraniano, ma Beirut dice solo che si adopererà per impedire che il suo territorio diventi un trampolino per attività anti-arabe.

INDIA

Il governo indiano stanzierà 40 miliardi di dollari in sussidi per la sicurezza alimentare e l’acquisto di fertilizzanti agricoli. Il provvedimento sarà  inserito nel bilancio statale per il 2022/2023, che sarà discusso la prossima settimana. È in sostanza la stessa somma messa a disposizione nel 2021.

RUSSIA

L’associazione umanitaria “Memorial”, sciolta per via giudiziaria, è stata costretta anche a chiudere il concorso scolastico annuale “L’uomo nella storia. La Russia e il XX secolo”. L’iniziativa era nata 1999 e in 22 anni vi hanno partecipato oltre 50mila ragazzi, a cui si chiedeva di studiare la storia della propria famiglia, delle città e degli eroi del secolo scorso.

KIRGHIZISTAN-TAGIKISTAN

Un nuovo scontro a fuoco si è verificato sulla frontiera tra Kirghizistan e Tagikistan per l’accesso a una delle strade nella località di Tort-Kočo. Quattro kirghisi sono stati ricoverati nell’ospedale di Kok-Taš. Con ferite gravi 11 tagiki (tre civili e otto soldati). Sarebbe invece morto il 36enne Obidžon Toyčiev, residente villaggio di Khodžaj Alo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il Libano vara piano economico per avere prestiti dall'Fmi
21/05/2022 08:45
Israele, si dimette deputata araba: governo Bennett in minoranza
20/05/2022 08:53
Giappone: primo via libera al rilascio in mare delle acque radioattive di Fukushima
19/05/2022 08:56
Onu: senza nuovo governo, rischio rivolta popolare in Iraq
18/05/2022 08:55
Stop all’export di grano indiano inguaia diversi importatori in Asia
17/05/2022 08:54


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”