17/05/2014, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

La vittoria di Modi è una festa per la borsa e l'economia indiana

di Nirmala Carvalho
"La vittoria del BJP avrà un impatto positivo sull'economia indiana. Forte rialzo dei mercati negli ultimi giorni". Il sostegno al mondo del business. Cina, Stati Uniti e Gran Bretagna si congratulano con il futuro premier indiano.

 

Mumbai (AsiaNews) - "Il mercato azionario ha dato risultati positivi. Infatti, in appena un settimana gli indici della borsa sono saliti a livelli record. La vittoria schiacciante del il Bjp (Bharatiya Janata Party) dovrebbe spingere i mercati azionari a salire ancora di più": lo afferma ad AsiaNews Clifton Desilva , direttore dell'Altina Securities Pvt Ltd, dopo il verdetto elettorale che si è espresso a favore del Bjp.

Il partito di Modi secondo gli ultimi dati ha già conquistato 277 seggi, sui 543 del parlamento. La coalizione guidata dal BJP risulterebbe vincente per 336 seggi.

"Ora che probabilmente il Bjp otterrà un'ampia maggioranza non dovrà dipendere dagli alleati come è avvenuto con il governo precedente. Il Bjp ha la reputazione di essere un partito orientato al business, e quindi si spera che potrà attuare tutte le grandi riforme economiche che il Congress e i suoi alleati non sono mai riusciti a realizzare" aggiunge Desilva.

" I mercati azionari negli ultimi 5-6 anni hanno visto un forte calo nel Pil, dal 9.5% al 4.5% , ma ora il mercato si sta rafforzando. Si prevede che sotto questo nuovo governo il ciclo degli investimenti, che era stato bloccato per vari motivi, darà il via a progetti del valore di oltre 75 miliardi di euro e avrà un impatto positivo sul rilancio dell'economia indiana".

Desilva conclude affermando che tutte queste iniziative avranno un impatto positivo su alcuni settori in particolare infrastrutture, beni capitali e settori bancari.

Non appena è stato evidente il successo elettorale del partito Bjb, molti Paesi si sono affrettati a congratularsi. Il portavoce del ministero cinese degli esteri Hua Chunying ha affermato che "la Cina è pronta a collaborare con il nuovo governo indiano. Cina e India si trovano ad affrontare nuove opportunità di sviluppo".

Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha chiamato Modi per congratularsi con lui per il successo del suo partito e lo ha invitato "a visitare Washington in un momento di comune accordo per rafforzare ulteriormente il nostro rapporto bilaterale".

 Modi ha già accettato l'invito a visitare il Regno Unito, secondo una dichiarazione dell'ufficio del primo ministro David Cameron.

Negli anni scorsi Gran Bretagna e Stati Uniti hanno rifiutato il visto a Modi, sospettato di aver collaborato al massacro del Gujarat (2002).  

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”