26/04/2012, 00.00
INDIA
Invia ad un amico

Orissa, liberato il parlamentare tribale rapito dai maoisti

Jhina Hikaka era nelle mani dei ribelli dal 24 aprile scorso. Un “tribunale del popolo” di 250 persone ha deciso il suo rilascio, dopo la promessa di dimettersi dall’assemblea legislativa di Koraput e lasciare il Bjd (Biju Janata Dal), il partito di governo.

Bhubaneshwar (AsiaNews/Agenzie) - I maoisti hanno liberato Jhina Hikaka, parlamentare tribale dell'Orissa, rapito da oltre un mese. In un messaggio audio Aruna, leader del gruppo ribelle, ha spiegato che la decisione di rilasciare l'uomo è stata presa da un "tribunale del popolo" di 250 persone, dopo che Hikaka ha promesso di dimettersi dall'assemblea legislativa di Koraput, dove è eletto, e da membro del Bjd (Biju Janata Dal, partito al governo in Orissa).

Hikaka era stato rapito il 24 marzo scorso dal gruppo maoista Andhra Odisha Border Special Zone Committee (Aobszc). Questa è una fazione rivale a quella di Sabyasachi Panda, la Odisha State Organising Committee (Osoc), che il 14 marzo scorso ha rapito Paolo Bosusco e Claudio Colangelo nel distretto di Kandhamal. Colangelo è stato liberato il 25 marzo, Bosusco il 12 aprile.

Secondo diversi membri dell'opposizione, dietro il sequestro del parlamentare ci sarebbero stati accordi traditi tra governo dell'Orissa e maoisti. In cambio del sostegno elettorale, il partito di governo Bjd (lo stesso del rapito, ndr) aveva garantito il rilascio di tre quadri maoisti e lo stop dell'operazione anti-maoisti Green Hunt

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuove tensioni tra ribelli maoisti e governo
26/10/2009
Vescovo dell'Orissa: L'India non odia gli stranieri. Dolore per gli italiani rapiti
22/03/2012
Leader maoista: Pronti a liberare Bosusco con un “processo democratico”
11/04/2012
Orissa: dietro i rapimenti, accordi traditi tra governo e maoisti
28/03/2012
Orissa, 50 maoisti sequestrano un parlamentare indiano
24/03/2012


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”