22/06/2004, 00.00
corea del sud - iraq
Invia ad un amico

Ostaggio coreano decapitato in Iraq

SEOUL (AsiaNews/AP)  - Il ministero degli esteri della Sud Corea ha confermato che l'ostaggio sudcoreano in Iraq è stato ucciso nonostante tutti gli sforzi del governo per ottenerne il rilascio.

Shin Bong-kil,  portavoce del ministero ha confermato la notizia lanciata da Al Jazeera, che  Kim Sun-il, 33 anni, è morto decapitato dai suoi rapitori.

Il corpo di Kim è stato trovato fra Baghdad e Fallujah da  alcuni militari americani alle 5.20 p.m. (10.20 p.m. orario di Seoul).

L'ambasciata sud-coreana a Baghdad ha confermato che il corpo è quello di Kim, studiando una foto del cadavere ricevuta via e-mail.

"Spezza il cuore dare notizie tristi come queste", ha concluso Shin Bong-kil.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L'ostaggio ucciso stava per diventare pastore battista
23/06/2004
Solidarietà e proteste per l'ostaggio cristiano rapito in Iraq
22/06/2004
In 2000 ai funerali dell'ostaggio coreano decapitato
30/06/2004
Siria, i terroristi dello Stato islamico decapitano un altro ostaggio
04/10/2014
A Seoul cresce l’angoscia per i 21 cristiani rapiti
01/08/2007


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”