28/07/2018, 11.50
CINA
Invia ad un amico

Processo per Xu Lin: ha cantato per Liu Xiaobo

È accusato di “attentato contro l’ordine pubblico”. Al processo, iniziato ieri, è stato vietato l’accesso alla moglie e ai suoi amici. Sospetti che egli sia stato torturato in carcere per costringerlo a “confessare”.

Guangzhou (AsiaNews/Rfa) – Xu Lin, compositore e cantante, che ha creato alcune canzoni in onore dello scrittore e Premio Nobel Liu Xiaobo, è comparso ieri in processo nel Guangdong. Xu Lin è accusato di “attentato all’ordine pubblico” per aver cantato per il dissidente, lasciato morire di cancro lo scorso anno, mentre scontava una condanna di 11 anni.

A Wang, la moglie di Xu, pur avendo il permesso di assistere al processo, non è stato dato il permesso di entrare in aula. Ha potuto assistervi solo da una stanza e via video.

Secondo testimoni, il tribunale era circondato da forze dell’ordine in un’area di 2 o tre km. Ogni 10 passi vi era un poliziotto. Anche altri amici del cantante non hanno potuto avvicinarsi all’aula.

La comunità dei dissidenti si aspetta una sentenza aspra, a meno che Xu non “confessi” le sue colpe.

Secondo Amnesty International, Xu Lin ha subito torture e maltrattamenti. Arrestato il 2 novembre del 2017 per aver “suscitato discussioni e provocato disordini”, il suo caso è stato investigato da polizia e procura.

Mentre era nella prigione di Nansha a Guangzhou, egli è stato ricoverato in ospedale. Si sospetta che egli sia stato malmenato o torturato in prigione per spingerlo a “confessare” in un video, secondo uno schema già verificatosi in altre situazioni simili.

La polizia ha arrestato vari attivisti che hanno osato di tenere degli incontri per ricordare Liu Xiaobo. Fra questi vi è Zhuo Yusheng, detenuto a Jiangmen (Guangdong), che ha organizzato un memoriale a un mese dalla morte di Liu Xiaobo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Liao Yiwu: Il coraggio viene dalla prigione
10/12/2018 13:01
A un anno dalla morte, Liu Xiaobo è ancora tabù per Pechino
13/07/2018 11:13
Pechino, dissidenti “sfondano” (filmando) il cordone che isola la moglie di Liu Xiaobo
02/01/2013
L’urlo di Liu Xia: Dite al mondo che non siamo liberi!
23/04/2013
È stato ‘torturato e incappucciato’ l’impiegato del consolato britannico a Hong Kong
21/11/2019 08:45


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”