04/09/2007, 00.00
TAIWAN – USA
Invia ad un amico

Proteste anti-americane, manifestanti bruciano bandiere Usa

Il vice-segretario di Stato americano ha criticato le iniziative taiwanesi tese a riottenere il seggio alle Nazioni Unite. Per protesta, i democratici di Taiwan calpestano le bandiere statunitensi.
Kaoshiung (AsiaNews/Agenzie) – Un gruppo composto da dozzine di manifestanti si è riunito ieri davanti alla Camera di rappresentanza americana a Taiwan per protestare contro le dichiarazioni del vice-segretario di Stato Usa, che ha criticato i tentativi dell’isola di tornare all’interno delle Nazioni Unite.
 
Prima dell’intervento della polizia, la folla ha iniziato a calpestare le bandiere statunitensi, a cui poi ha dato fuoco. I manifestanti hanno pure alzato degli striscioni di protesta; sopra uno di questi vi era scritto “Ci opponiamo alle vessazioni americane”.
 
La protesta è nata sin dalla scorsa settimana, quando un funzionario della Casa Bianca ha definito Taiwan “non uno Stato” e quindi “senza le credenziali per divenire membro delle Nazioni Unite. Pochi giorni dopo, il vice-segretario di Stato John Negroponte ha criticato il presidente taiwanese Chen Shui-bian per le sue iniziative tese a riottenere il seggio all’Onu.
 
Secondo Negroponte, è “particolarmente sbagliato il referendum che si vorrebbe tenere nell’isola riguardo l’ingresso all’Onu, perché questo sarebbe una violazione dello status quo che Taipei e Pechino si sono impegnate a rispettare”.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Legge antisecessione di Pechino; legge anti-annessione di Taiwan
24/02/2005
Le armi chimiche e nucleari di Pyongyang preoccupano gli Usa
15/01/2007
Washington: No all’indipendenza di Taipei. Pechino e gli Usa in guerra per i microchip
08/07/2021 12:11
KMT: Chen Shuibian come Bin Laden. Usa e Cina seguono gli sviluppi
23/03/2004
Praga, scontri e proteste pro-Tibet per la visita di Xi Jinping
29/03/2016 09:21


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”