22/06/2021, 12.38
HONG KONG-CINA
Invia ad un amico

Si ferma Apple Daily English: il giornale pro-democrazia è vicino alla chiusura

La polizia ha arrestato i suoi vertici, compreso il fondatore Jimmy Lai, e congelato asset per milioni di euro. Senza lo sblocco dei fondi, la testata potrà pubblicare al massimo fino al weekend. Alcuni giornalisti si sono già dimessi. Il capo dell’esecutivo ignora le domande di un cronista del tabloid indipendente.

Hong Kong (AsiaNews) – Apple Daily ha interrotto oggi il suo servizio web in lingua inglese e sospeso la sua pagina finanziaria. La decisione è il preludio della probabile chiusura del quotidiano fondato dal magnate Jimmy Lai, nel mirino dell’esecutivo per il suo sostegno alla causa democratica nell’ex colonia britannica.

I vertici della pubblicazione hanno dichiarato ieri che le attività editoriali sono destinate a terminare entro il 26 giugno. Una fine inevitabile senza lo sblocco dei suoi fondi, congelati dalla polizia per presunte violazioni della legge sulla sicurezza nazionale voluta da Pechino. 

Lai è in prigione; le autorità hanno congelato il 70% delle sue azioni di Next Digital, la holding che pubblica il giornale. Il 17 giugno la polizia per la sicurezza nazionale ha arrestato cinque dirigenti della testata, compreso il direttore capo Ryan Law, accusandoli di aver cospirato con forze straniere. Lo stesso giorno le autorità hanno bloccato asset di Apple Daily per 18 milioni di dollari HK (1,9 milioni di euro). Subito dopo gli arresti Next Digital ha sospeso gli scambi in Borsa.

Ronson Chan, presidente dell’Associazione dei giornalisti di Hong Kong, ha rivelato a Rthk che diversi giornalisti del tabloid hanno già rassegnato le dimissioni. Un reporter di Apple Daily ha rivolto oggi al capo dell’esecutivo Carrie Lam ripetute domande su quanto sta accadendo al quotidiano per cui lavora, senza però ricevere risposta.

“Affermate che la legge sulla sicurezza nazionale non colpisce la libertà di stampa, ma io e molti miei colleghi non potremmo più fare il nostro lavoro. Mi può rispondere?”, ha gridato il giornalista alla leader cittadina. Secondo i resoconti dei media locali, Lam si è diretta verso l’uscita della sala stampa, ignorando il cronista.

Lam sostiene che l’arresto dei dirigenti di Apple Daily e Next Digital non ha nulla a che fare con il giornalismo, e non può essere considerato come un atto di soppressione della libertà di cronaca. Giornalisti locali affermano il contrario, sottolineando che nel clima attuale è sempre più difficile fare ai governanti le domande che i cittadini di Hong Kong reputano davvero importanti.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La chiusura di Apple Daily non ferma gli arresti dei suoi ex giornalisti
28/06/2021 11:52
A mezzanotte chiude Apple Daily: domani ultima edizione cartacea
23/06/2021 12:09
Raid della polizia: arrestati i vertici di Apple Daily
17/06/2021 08:46
Dopo la chiusura a Hong Kong, messo in vendita Apple Daily Taiwan
30/06/2021 12:02
Hong Kong: fino a 7 anni di carcere ai banchieri che fanno affari con Jimmy Lai
27/05/2021 11:15