17/06/2021, 08.46
HONG KONG-CINA
Invia ad un amico

Raid della polizia: arrestati i vertici di Apple Daily

Fermati in cinque, tra cui il direttore capo del quotidiano di proprietà del magnate pro-democrazia Jimmy Lai. L’accusa è di aver cospirato con forze straniere per minacciare la sicurezza nazionale. Più di 200 poliziotti hanno perquisito la redazione. Congelati beni per 1,9 milioni di euro della società editrice. Preoccupazione per la libertà di stampa.

Hong Kong (AsiaNews/Agenzie) – La polizia per la sicurezza nazionale ha arrestato stamane cinque dirigenti di Apple Daily, il quotidiano indipendente del magnate pro-democrazia Jimmy Lai. Tra i fermati vi sono il direttore capo della testata Ryan Law, il suo vice Chan Pui-man e il direttore esecutivo Cheung Chi-wai. Gli altri arrestati sono Cheung Kim-hung e Chow Tat-kuen, due manager di Next Digital, la holding che pubblica il giornale.

Le Forze dell’ordine hanno arrestato i cinque nelle loro abitazioni. L’accusa è di aver cospirato con forze straniere per minacciare la sicurezza nazionale: uno dei reati previsti dal provvedimento sulla sicurezza voluto lo scorso anno da Pechino. Nel mirino delle autorità vi sono più di 30 articoli che secondo la polizia invocano sanzioni contro l’esecutivo di Hong Kong e il governo centrale cinese.

Più 200 poliziotti hanno compiuto invece un raid negli uffici di Apple Daily; durante l’operazione ai giornalisti è stato impedito di avvicinarsi alle loro postazioni.

Il tabloid anti-establishment aveva subito una perquisizione già in agosto. Jimmy Lai è in prigione da mesi accusato di reati contro la sicurezza nazionale e per aver partecipato a due manifestazioni non autorizzate nell’agosto 2019. La Procura lo accusa anche di aver subaffittato in modo illegale alcuni locali destinati a Next Digital. Gli uffici si trovano in un edificio di proprietà della Hong Kong Science and Technology Parks Corporation, un ente finanziato dallo Stato. In maggio la polizia per la sicurezza nazionale ha sequestrato all’attivista democratico il 70% delle sue azioni di Next Digital.

Steve Li, commissario senior della sezione sicurezza nazionale, ha annunciato che le autorità hanno congelato asset di Apple Daily per 18 milioni di dollari HK (1,9 milioni di euro). Subito dopo gli arresti Next Digital ha sospeso gli scambi in Borsa.

L’Associazione cittadina dei giornalisti ha espresso preoccupazione per il raid e gli arresti. Il suo presidente Chris Yeung ha obiettato che il giornalismo possa contravvenire la legge sulla sicurezza nazionale. Egli ha contestato anche la confisca di materiale giornalistico, sottolineando che l’ordine di perquisizione dimostra che la libertà di stampa a Hong Kong è danneggiata in modo serio.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La chiusura di Apple Daily non ferma gli arresti dei suoi ex giornalisti
28/06/2021 11:52
A mezzanotte chiude Apple Daily: domani ultima edizione cartacea
23/06/2021 12:09
Si ferma Apple Daily English: il giornale pro-democrazia è vicino alla chiusura
22/06/2021 12:38
Dopo la chiusura a Hong Kong, messo in vendita Apple Daily Taiwan
30/06/2021 12:02
Hong Kong: fino a 7 anni di carcere ai banchieri che fanno affari con Jimmy Lai
27/05/2021 11:15