16/02/2022, 11.56
INDIA
Invia ad un amico

Tamil Nadu, libertà su cauzione per il vescovo e i sacerdoti arrestati

di Nirmala Carvalho

Mons. Samuel Mar Irenios e gli altri preti della diocesi di Pathanamthitta erano agli arresti per una cava di sabbia abusiva aperta da un affittuario su un terreno della diocesi. A differenza dei religiosi, sia il principale indiziato sia alcuni funzionari pubblici accusati di complicità nella vicenda non hanno subito alcuna misura restrittiva.

Madurai (AsiaNews) – La sezione di Madurai dell’Alta Corte di Madras ha concesso ieri la scarcerazione su cauzione al vescovo Samuel Mar Irenios e ai cinque altri sacerdoti della diocesi siro-malankarese di Pathanamthitta in Kerala, arrestati per la vicenda di una cava illegale di sabbia avviata da un affittuario su un terreno della diocesi nel vicino distretto di Tirunelveli. La Corte ha considerato il fatto che al principale accusato - Manuel George, l’uomo che ha avviato l’attività - era già stata garantita la libertà su cauzione. Inoltre il vescovo e uno dei sacerdoti, p. Jose Chamakalayil, sono malati oncologici che necessitano di cure.

Il terreno su cui sorge la cava non autorizzata si trova nel villaggio di Pottal. C’erano già state un’ispezione dell’autorità locale e una sanzione comminata a Manuel George per l’attività illegale e proprio per questo nel 2021 l’Alta Corte - a cui era stato presentato un esposto - aveva segnalato il caso agli inquirenti. È emerso, però, che anche funzionari pubblici di vari uffici sono coinvolti nella vicenda per aver facilitato l’attività della cava illegale. Sia Manuvel George sia questi complici non sono però mai stati arrestati, a differenza di quanto accaduto al vescovo e ai cinque altri sacerdoti che erano stati convocati per un interrogatorio e si sono ritrovati dietro le sbarre.

La diocesi di Pathanamthitta con una nota si dichiara estranea ai fatti, attribuendo tutta la responsabilità alla persona che aveva in affitto il terreno. Sostiene che le restrizioni agli spostamenti imposte dalla pandemia hanno reso impossibili negli ultimi due anni le visite sul posto e aggiunge che è stata intrapresa un’azione legale contro Manuel George.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Conferenza episcopale: ‘Nessuna motivazione religiosa per l’arresto del vescovo Irenios’
09/02/2022 13:10
Tamil Nadu: 'scavi abusivi', arrestati un vescovo e cinque sacerdoti
08/02/2022 13:24
Alta corte di Chennai ritira le accuse contro le 'pericolose' scuole cristiane
21/08/2019 08:37
Alta corte di Chennai: alto rischio di abusi nelle scuole cristiane. Vescovo: accusa falsa e gratuita
20/08/2019 12:50
I tamil dell’India non credono alla morte del capo delle Tigri
20/05/2009


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”