17/06/2015, 00.00
NEPAL
Invia ad un amico

Terremoto in Nepal, il monte Everest si sposta di tre centimetri

di Christopher Sharma
Lo studio del China Daily non è confermato dalle autorità dei Kathmandu. Il governo nepalese lamenta di non essere stato consultato da Pechino. Il terremoto ha invertito la naturale traiettoria della vetta più alta del mondo e spostato la capitale di tre metri.

Kathmandu (AsiaNews) - La terribile scossa di terremoto che ha colpito il Nepal il 25 aprile scorso ha fatto spostare il monte Everest di poco più di tre centimetri e la capitale Kathmandu di tre metri. La vetta più alta del mondo si è spostata in direzione sud-ovest, mentre la capitale verso sud. Lo riferisce uno studio cinese pubblicato ieri dal China Daily, quotidiano del governo di Pechino. Le autorità nepalesi però non confermano la ricerca e ne definiscono i risultati come “unilaterali”.

Secondo la National Administration of Surveying, Mapping and Geoinformation citata dai ricercatori cinesi, il sisma di magnitudo 7.8 - che a causato 8.700 vittime accertate e 17mila feriti , insieme al crollo di migliaia di edifici - ha invertito la naturale traiettoria a nord-est della montagna. Negli ultimi 10 anni, la vetta è slittata verso nord-est di soli 40 centimetri, ad una velocità di quattro centimetri l’anno. Nello stesso periodo è cresciuta di tre.

Le autorità di Kathmandu smentiscono senza mezzi termini la ricerca. Madhusudan Adhikari, direttore generale del Dipartimento di sondaggi e mappatura, afferma ad AsiaNews: “Non siamo stati consultati, quindi non possiamo dire se lo studio sia autentico. Il monte Everest è la vetta più alta del mondo e non è solo una questione della Cina o del Nepal. È proprietà del mondo. Dal momento che però si trova il Nepal, dovevamo essere consultati. Lo studio non è stato ancora confermato dal nostro Paese”. “Siamo sicuri che lo studio cinese non diffonderà informazioni non corrette nel mondo”, aggiunge.

Dopo uno studio locale, il governo ha confermato che la capitale si è spostata di circa tre metri verso sud. La ricerca ha rivelato che la posizione di Kathmandu e delle altre montagne, tra cui il monte Everest, è stata modificata nelle mappe mondiali.

Minendra Rijal, ministro dell’Informazione e portavoce del governo, ha dichiarato: “Piuttosto che incolpare la Cina, chiediamo alle autorità di Pechino di dimostrare il cambiamento di posizione della cima più alta al mondo”. Il terremoto ha causato una valanga che ha ucciso 18 escursionisti e devastato il campo base. Questo ha portato le autorità a cancellare tutte le spedizioni per il 2015, dopo lo sciopero e il boicottaggio delle guide che chiedevano maggiori controlli e sicurezza.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nepal e Cina chiudono l’Everest: troppo pericoloso il coronavirus
13/03/2020 08:48
Nepal: cancellate tutte le spedizioni sull’Everest per il 2015
14/05/2015
Nepal, record di turisti nel 2018: più di un milione
12/01/2019 09:00
Everest, crollata la parete di roccia ‘Hillary Step’
22/05/2017 15:37
Kathmandu e Pechino più amici grazie al Monte Everest
08/12/2020 10:28


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”