22/03/2005, 00.00
VATICANO – USA
Invia ad un amico

Terri Schiavo, la passione di una vita giudicata "inutile" dagli uomini

L'Osservatore Romano definisce "assurda e agghiacciante" la decisione del giudice.

Tampa (AsiaNews/CWN) – Oggi un giudice federale ha negato l'ordine di riconnettere il tubo che alimenta Terri Schiavo, la donna disabile della Florida. Secondo il giudice i suoi genitori non hanno dato sufficienti garanzie di ricupero per la figlia, tale che il caso possa essere portato a un processo.

Al giudice James Whittemore, nominato a suo tempo dal presidente Clinton, era stato assegnato il fascicolo su Terri Schiavo in base a un'inedita legge federale passata domenica al Congresso e firmata lunedì mattina dal presidente Gorge W. Bush.

Sulla decisione del giudice riguardo la vicenda di Terri Schiavo – una donna di 41 anni, da 15 alimentata artificialmente – si pronuncia con parole molto dure L'Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede. Nell'edizione di domani il giornale vaticano definisce "assurda e agghiacciante" la decisione del giudice Whittemore, che ha respinto il ricorso dei genitori di Terri, i quali vogliono continuare l'alimentazione artificiale della figlia (a differenza del marito della donna).

Nel suo duro articolo L'Osservatore scrive: "Il giudice Whittemore ha deciso che la vita di Terri non vale la pena di essere vissuta", condannando la donna "ad una morte atroce: la morte per fame e per sete". "Ma Terri non ha commesso nessun crimine" afferma il quotidiano vaticano "se non quello di essere 'inutile' agli occhi di una società incapace di apprezzare e difendere il dono della vita. Di ogni vita".

Terri Schiavo non riceve alimentazione da 4 giorni, da quando il tubo che le porta il cibo è stato rimosso. Nonostante le dichiarazioni del marito, Micheal, secondo il quale Terri è in uno stato vegetativo continuo, i suoi genitori, Bob e Mary Schindlers, affermano che la figlia è cosciente di chi le sta intorno e interagisce con quanti le sono vicino.

Barbara Weller, avvocato degli Schindlers, ha dichiarato che venerdì – prima che le venisse tolta la cannula – ha riferito di aver detto a Terri che tutto il dibattito su di lei sarebbe finito solo se avesse detto che voleva vivere. Al che – racconta ancora l'avvocato – la donna ha iniziato a emettere forti grida, sforzandosi per fare rumore. "Con mia enorme sorpresa" ha detto Weller "Terri ha spalancato gli occhi, mi ha guardato in faccia e con uno sguardo molto concentrato mi ha gridato: 'Ahhhhhh'. Poi, come se stesse raccogliendo tutte le forze che aveva, mi ha urlato: "Waaaaaa".

Vari esponenti radicali affermano che l'alimentazione artificiale costituisce un atto di cura sanitaria estrema. Ma lo scorso anno, lo stesso Giovanni Paolo II ha affermato in modo inequivocabile che anche se forniti da un'assistenza esterna, il cibo e l'acqua non possono mai essere considerati come strumenti straordinari in una prospettiva etica.

Intanto, in un articolo comparso sull'Orlando Sentinel, il vescovo di Orlando, mons. Thomas Wenski, ha paragonato l'agonia di Terri alla Passione di Cristo. "Questa settimana santa inizia con la Passione di Terri Schiavo" scrive mons. Wenski. "In questa settimana, in cui ricordiamo il passaggio dalla morte alla vita di Gesù, noi celebriamo il fatto che il misterium inquitatis (il mistero del male) è sopraffatto dal misterium crucis (il mistero della croce). Dalla croce Gesù grida e l'eco del suo grido è prolungato oggi in tutti quelli che sono tenuti prigionieri in un mondo di dolore e peccato. Come Terri condivide la passione di Cristo" conclude il prelato "così lei condividerà la sua resurrezione. Come Gesù, Terri grida con la sua voce muta: "Ho sete!". (LF)
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Passione di Terri Schiavo: "Mostra segni di malnutrizione"
25/03/2005
É morta Terri Schiavo: "terrorismo medico"
31/03/2005
Il card. Martino ricorda il no vaticano ad ogni uccisione
17/05/2005
Papa: i media ‘escano’ a cercare la verità e raccontino solo quella
24/05/2021 13:38
Lo scandalo dei preti pedofili visto dalla Thailandia del turismo sessuale
26/03/2010


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”