29/04/2013, 00.00
SIRIA
Invia ad un amico

Aleppo, ancora prigionieri i due vescovi ortodossi. Bombardato un quartiere cristiano

Per mons. Jeanbart, vescovo greco-melchita di Aleppo, "tutte le autorità religiose, cattoliche e ortodosse, stanno lavorando per il rilascio dei due prelati". Mistero sulle ragioni del rapimento. Colpi di mortaio devastano uno dei principali quartieri cristiani della città, uccidendo quattro persone.

Aleppo (AsiaNews) - I due vescovi ortodossi rapiti ad Aleppo sono ancora nelle mani dei sequestratori. Lo conferma ad AsiaNews mons. Jean Clement Jeanbart, vescovo greco-melchita di Aleppo. Il prelato sottolinea "che le Chiese, cattolica e ortodossa, stanno facendo il possibile per cercare una mediazione con i sequestratori, ma al momento nessuno comprende le ragioni di questo gesto e chi si celi dietro ai questi criminali". Mons. Yohanna Ibrahim, vescovo della diocesi siro-ortodosso di Aleppo e Mons. Boulos Yaziji, arcivescovo della diocesi greco-ortodossa della città, sono stati sequestrati lo scorso 22 aprile a Kafr Dael, 10 km da Aleppo, sul confine turco. Il loro autista, un diacono siro-ortodosso, è stato ucciso.

Intanto, alcuni colpi di mortaio hanno colpito questa mattina uno dei principali quartieri a maggioranza cristiana della città. Nel bombardamento sono morte quattro persone e diverse abitazioni sono crollate. Mons. Jeanbart spiega che "la situazione nella città è terribile, nessuno è al sicuro, nemmeno i cristiani" da sempre neutrali nel conflitto fra ribelli e regime: "Non sappiamo chi ha voluto sparare contro le case dei cristiani e perché, ma di sicuro non è stato un errore balistico".

Il vescovo lancia un nuovo appello ai Paesi occidentali: "Fermate questa guerra, aiutate i leader siriani a far prevalere la logica del dialogo, della riconciliazione, non quella dello scontro e dell'odio". (S.C.)

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nessun segno di liberazione per i due vescovi ortodossi. Si teme un ricatto politico
26/04/2013
Beirut, mons. Kourié: i due vescovi rapiti in Siria nel 2013 sono ancora vivi
24/04/2017 11:16
Sacerdote siriano: Preghiamo per il rilascio dei prelati rapiti e per la riconciliazione della Siria
09/05/2013
Silenzio sul sequestro dei prelati ortodossi. Vescovo di Aleppo: Brancoliamo nel buio
08/05/2013
Vescovo di Aleppo: Cristiani addolorati e preoccupati per la sorte dei prelati rapiti
03/05/2013