23 Luglio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 23/04/2013, 00.00

    SIRIA

    Due vescovi ortodossi rapiti da un gruppo armato sulla strada di Aleppo



    Sono il vescovo siro-ortodosso di Aleppo, mons. Youhanna Ibrahim, e quello greco-ortodosso di Aleppo e Iskanderun, mons. Boulos al-Yaziji. Il loro autista è stato ucciso alla periferia della città. La tv di Stato accusa "gruppi terroristi", ma l'identità dei rapitori non è chiara. Tempo fa mons. Ibrahim aveva denunciato i rapimenti e le violenze contro i cristiani.

    Beirut (AsiaNews/Agenzie) - Il vescovo siro-ortodosso di Aleppo, mons. Youhanna Ibrahim, e quello greco-ortodosso di Aleppo e Iskanderun, mons. Boulos al-Yaziji, sono stati rapiti ieri da un gruppo di uomini armati vicino ad Aleppo, la città del nord siriano, da mesi teatro di scontri fra ribelli e soldati regolari.

    Mons. Ibrahim (a sin. nella foto), con la sua auto guidata da un diacono, aveva prelevato mons. Yaziji da Bab al-Hawa, un villaggio vicino alla frontiera turca.

    Arrivati alla periferia di Aleppo, un gruppo armato ha fermato il veicolo e obbligato i due prelati a uscire dall'auto. Dopo aver ucciso il diacono autista, hanno portato via i due vescovi.

    Non è ancora chiara l'identità dei rapitori. La tv di Stato accusa "un gruppo terrorista armato" di aver rapito i due leader, mentre svolgevano "un lavoro umanitario nelle campagne di Aleppo". Abdulahad Steifo, un rappresentante della Coalizione nazionale siriana, ha dichiarato che i due prelati sono stati rapiti sulla strada vicino a Kafr Dael, dopo aver superato Bab al-Hawa, una zona in mano ai ribelli, ma ha precisato che  sull'identità dei rapitori "tutte le probabilità sono aperte".

    Lo scorso settembre, mons. Ibrahim, parlando alla Reuters, aveva detto che centinaia di famiglie cristiane erano fuggite da Aleppo a causa degli scontri fra ribelli e soldati regolari per il controllo della città. "I cristiani sono stati attaccati e rapiti in modi mostruosi e i loro parenti hanno dovuto pagare ingenti somme di denaro per la loro liberazione".

    Aleppo è la seconda città della Siria e la capitale economica del Paese medio-orientale. I cristiani costituiscono il 10% della popolazione, in maggioranza musulmana sunnita. Al momento la città è divisa sotto il controllo di uno o dell'altro gruppo e la popolazione soffre su entrambi i fronti (v. 28/03/2013  Aleppo: "stanchezza e rassegnazione" fra i civili, martoriati dalla guerra ).

    Secondo l'Onu, nei due anni di guerra civile, sono state uccise almeno 70mila persone; un milione di siriani si sono rifugiati nei Paesi vicini.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/02/2012 SIRIA
    Dagli "Amici della Siria" armi ai ribelli e maggiori sanzioni contro Assad
    L'opposizione conferma di ricevere armi anche dai Paesi occidentali. Arabia saudita decisa ad armare i ribelli e a rovesciare Assad. Francia Gran Bretagna, Stati Uniti premono per una risoluzione del Consiglio di sicurezza Onu. Hamas si schiera con l'opposizione, per una "Siria islamica". Per Damasco l'incontro di Tunisi sostiene "il terrorismo". Domani il referendum per la nuova costituzione.

    02/03/2012 SIRIA - ONU
    Cina e Russia insieme all'Onu premono sulla Siria per l'accesso di aiuti umanitari. La Croce Rossa ad Homs
    Cibo e medicine per la popolazione di Baba Amr entro oggi. Il Consiglio di sicurezza Onu esige che la Siria dia il permesso di entrata a Valerie Amos, capo degli aiuti umanitari Onu. L'opposizione si divide: c'è meno collaborazione fra il Free Syrian Army e il Syrian National Council.

    13/02/2012 SIRIA
    Vescovo di Aleppo: Senza il dialogo la Siria diventerà un nuovo Iraq

    Mons. Antoine Audo commenta gli attentati avvenuti nella sua città, costati la vita a 28 persone. Fra i morti anche due cristiani. Il prelato sottolinea lo spirito di solidarietà fra cristiani e musulmani, uniti nonostante il clima di odio e violenza. L' invito alla comunità internazionale a favorire il dialogo con le varie fazioni non lo spirito di vendetta. La Lega araba propone l’invio di truppe Onu per fermare gli scontri fra esercito siriano e ribelli. Ieri l'appello del papa.



    23/04/2013 SIRIA
    Papa: "Prego per la liberazione di mons. Ibrahim e mons. Boulos al-Yaziji"
    Mons. Jeanbart ad AsiaNews: "Basta con l'indifferenza dell'Occidente". Tutti i vescovi cattolici di Aleppo "addolorati e preoccupati" per il rapimento dei due prelati della chiesa siro-ortodossa e greco-ortodossa. I sequestratori sarebbero miliziani stranieri. Anche il patriarcato ortodosso di Mosca si unisce al dolore delle chiese siriane.

    25/04/2013 SIRIA
    I due vescovi di Aleppo ancora nella mani dei rapitori. La "dittatura della falsa informazione"
    Le trattative con i rapitori sarebbero in corso, ma non si sa ancora nulla sulla data del presunto rilascio. Mons. Yohanna Ibrahim, vescovo della diocesi siro-ortodosso di Aleppo e Mons. Boulos Yaziji, sono stati rapiti lo scorso 22 aprile, a 10 km da Aleppo, vicino al confine turco. Vescovo greco-melchita punta il dito contro le false informazioni sulla presunta liberazione dei prelati diffuse in questi giorni dai media occidentali. "Qui vi sono donne e uomini che rischiano la propria vita pur di affermare e raccontare il vero senza patteggiare né per ribelli o gruppi religiosi, né per il regime".



    In evidenza

    ASIA-GMG
    Card. Gracias: Alla Gmg di Cracovia i giovani asiatici portano i valori asiatici

    Nirmala Carvalho

    I nostri pellegrini asiatici non portano solo la grandezza, la vitalità e la bellezza dell’Asia, ma anche la diversità multi-culturale, il pluralismo e i valori asiatici dell'ospitalità, la famiglia e, naturalmente, la Chiesa dei giovani. Alla scoperta di Cracovia e del carisma di Giovanni Paolo II, iniziatore della Gmg.


    SIRIA
    Orrore ad Aleppo: gruppo ribelle “moderato” decapita un bambino palestinese



    Il movimento Nur Eddin Zanki ha sgozzato l’11enne Abdallah Issa al grido di “Allah Akhbar”. Il bambino è stato giustiziato per aver collaborato con l’esercito governativo. Prima di morire egli è stato vittima di torture. Il comando generale, prende una (timida) distanza dalla barbara uccisione. Il gruppo è sostenuto da Turchia, Usa, Qatar e Arabia saudita.

     


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®