19/03/2016, 13.07
TURCHIA

Attacco suicida nel centro di Istanbul

di Sami Osman

Istanbul (AsiaNews) – Una persona si è fatta esplodere in una zona centrale di Istanbul, uccidendo almeno quattro persone e ferendone più di 36. Almeno sette di loro sono in gravissime condizioni. La zona, Istiklal Street, è frequentata da molti turisti nel fine settimana. Tre dei feriti sono israeliani.

Lo scorso 13 marzo, ad Ankara, un altro attacco suicida ha ucciso 37 persone. Il gesto è stato rivendicato dal Tak, i Falchi liberi del Kurdistan, un gruppo militante radicale, in risposta alle operazioni militari turche contro i kurdi in Iraq e nel sud-est del Paese.

Il mese scorso, un’autobomba è scoppiata ad Ankara mentre passava un convoglio militare, uccidendo 28 persone. Il governo sospetta che sia opera del Tak.

Lo scorso 10 ottobre, più di 100 persone sono state uccise in un doppio attacco suicida contro una manifestazione pacifica di kurdi ad Ankara. L’attentato è stato attribuito allo Stato islamico.

Vari osservatori pensano che la serie di attentati sia il preludio a una vera e propria guerra civile.

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Ankara colpita da un’esplosione: almeno 34 morti e 125 feriti
13/03/2016 22:30
L’attentato di Istanbul attribuito ai jihadisti
21/03/2016 08:32
Radicali kurdi rivendicano l’attacco di Ankara, ma Erdogan accusa il pacifico Demirtas
17/03/2016 11:50
Ancora nessuna rivendicazione per l’attentato di Ankara. Il governo sospetta i curdi
14/03/2016 08:34
Terremoto politico ad Ankara. Cronaca di un divorzio annunciato fra Erdogan e Davutoglu
06/05/2016 10:24