19/12/2018, 08.56
HONG KONG-CINA
Invia ad un amico

Avvocati di Hong Kong chiedono libertà per Wang Quanzhang, avvocato per i diritti umani in Cina

Wang è in prigione da oltre tre anni e non ha ancora subito un processo. Non gli è permesso di avere un legale e di essere visitato dalla moglie. Una lettera aperta da oltre 20 gruppi di avvocati nel mondo a Xi Jinping perché rispetti “lo stato di diritto”.

Hong Kong (AsiaNews/Agenzie) – Due gruppi che raccolgono avvocati e procuratori del territorio, la Bar Association e la Law Society, hanno chiesto che venga liberato l’avvocato per i diritti umani Wang Quanzhang, in prigione in Cina da oltre tre anni con l’accusa di aver minacciato la sicurezza nazionale.

Wang Quanzhang, uno degli oltre 300 avvocati per i diritti umani arrestati nel luglio 2015, il cosiddetto gruppo del “709” (così chiamati dalla data in cui è cominciata la caccia a loro, il 9 luglio del 2015).

A più di tre anni dall’arresto, Wang non ha ancora subito alcun processo ed è stato costretto all’isolamento: gli è stato negato il diritto di un rappresentante legale e alla moglie, Li Wenzu non è stato permesso di vederlo.

Molti degli avvocati arrestati – almeno il 50% - sono cristiani (protestanti e cattolici) che usano le strettoie della legge cinese per difendere comunità, sacerdoti e pastori dai soprusi delle autorità locali. Diversi di loro hanno difeso le comunità del Zhejiang durante la campagna di distruzione delle croci. Wang Quanzhang, ad esempio, nella sua carriera ha difeso membri del movimento spirituale Falun Gong, considerata illegale, e contadini a cui era stata requisita la terra.

La scorsa settimana, gruppi legali da ogni parte del mondo – oltre 20 gruppi - hanno inviato una lettera comune al presidente Xi Jinping per domandare il rilascio di Wang e di altri avvocati per i diritti umani, chiedendo anche la fine delle molestie per Li Wenzu,

Per la precisione, la Law Society di Hong Kong non chiede il rilascio di Wang, ma domanda alla Cina di aderire al sistema delle leggi. In passato Pechino ha spesso rivendicato di essere un paese dove vige “lo stato di diritto”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Wang Quanzhang, avvocato per i diritti umani, condannato a 4 anni e mezzo di prigione
28/01/2019 08:50
Li Wenzu agli arresti domiciliari: 'Se vieni fuori ti uccidiamo'
12/04/2018 13:45
La moglie di un avvocato per i diritti umani in marcia per 100 km per rompere il silenzio sull’arresto del marito
05/04/2018 08:50
Pechino, Angela Merkel ha incontrato le mogli degli avvocati prigionieri
29/05/2018 13:45
Processo a porte chiuse per Wang Quanzhang, avvocato per i diritti umani. Rischia 15 anni di prigione
28/12/2018 12:12