15/12/2015, 00.00
THAILANDIA
Invia ad un amico

Bangkok, apertura Porta Santa: incontrare il prossimo, mostrando “la misericordia di Dio”

di Weena Kowitwanij
Il card Kovithavanij esprime “gioia e felicità” per questa occasione speciale di festa, che ha segnato l’inizio dell’Anno giubilare. Nelle prossime settimane si apriranno altre due Porte Sante, a Sampran e ad Ayutthaya. Nunzio in Thailandia: chiesa luogo per incontrare Dio, la misericordia “cuore del Vangelo”.

Bangkok (AsiaNews) - La “gioia e la felicità” di Dio hanno riempito i nostri cuori in questa occasione speciale di festa. “Vi chiedo di iniziare con la confessione”, per poi passare “attraverso la Porta Santa” e ricevere l’indulgenza, preparandosi così “ad andare incontro al prossimo” e mostrare “la misericordia di Dio”. Con queste parole il card Kriengsak Kovithavanij, arcivescovo di Bangkok, ha presieduto la cerimonia di apertura della Porta Santa della cattedrale dell’Assunta, alle 6 del pomeriggio dello scorso 13 dicembre. Alla funzione che ha celebrato l’inizio dell’Anno della Misericordia in Thailandia hanno partecipato anche il nunzio apostolico mons. Paul Tschang In-Nam, tre vescovi, circa 40 fra sacerdoti diocesani e religiosi, e circa 2mila laici, uomini e donne.

La cattedrale dell’Assunta nel 2019 festeggerà il centenario dall’edificazione; per l’occasione, essa è oggetto di alcuni lavori di ristrutturazione - che riguardano fra gli altri altare, tabernacolo, etc - per riportare il luogo di culto al disegno originario del 1919.

Al termine dell’omelia, il porporato ha celebrato il rito della consacrazione del nuovo altare e dei muri della cattedrale, con un richiamo alla cripta dove sono conservate le spoglie dei vescovi e missionari del passato. Fra questi p. Nicholas Boonkerd Kitbamrung, proclamato santo da Giovanni Paolo II il 5 marzo 2000 in Vaticano.

Un altro evento in calendario in questo anno giubilare della Misericordia vi è anche il 50mo anniversario dell’elevazione della missione di Siam ad arcidiocesi di Bangkok.

La Chiesa della Thailandia annovera tre porte sante: la prima è quella della cattedrale dell’Assunta a Bangkok, aperta il 13 dicembre; vi è poi la porta della basilica del beato p. Nicholas a Sampran, nella provincia di Nakhon Pathom, che verrà aperta il 12 gennaio 2016; infine, quella della chiesa di san Giuseppe ad Ayutthaya, nell’omonima provincia, da cui è partita la missione verso la Cina e l’Indocina di mons. Pierre Lambert de la Motte, che si aprirà il 19 marzo festa di san Giuseppe.

Intervenendo alla celebrazione di apertura della Porta Santa, il nunzio apostolico in Thailandia ha sottolineato che “la cattedrale è la casa di Dio in cui celebrare la messa e un luogo in cui abbondano le benedizioni”. Perché in tutti i momenti più importanti (battesimo, comunione, matrimonio, funerale) della vita di una persona, prosegue il prelato, “la chiesa è il luogo in cui incontriamo Dio”. E la Divina Misericordia “è il cuore del Vangelo”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Alla Porta santa, Gesù ti dice “Alzati!”. “Con il cuore guarito faccio opere di misericordia”
10/08/2016 10:52
Aperta la Porta Santa ad Ayutthaya, culla della Chiesa thai
19/03/2016 12:10
Papa alla Porta Santa di S. Maria Maggiore: Maria, Madre di Cristo e “del perdono che rinnova la vita”
01/01/2016
Dal carcere aiuta gli sfollati: il Natale di Misericordia di un cristiano Kachin
17/12/2015
India, aperto il Giubileo dei tribali: La famiglia misericordiosa cambia il mondo
14/12/2015