21/07/2021, 12.26
THAILANDIA
Invia ad un amico

Bangkok, corpi abbandonati in strada: si teme siano vittime della pandemia

di Steve Suwannarat

Mentre le cifre ufficiali sui contagi continuano a crescere, sui social network circolano le immagini di tre cadaveri ritrovati in aree centrali della capitale. Il governo ha raggiunto con Pfizer un accordo per la fornitura di 20 milioni di dosi di vaccino, ma arriveranno solo nell'ultimo trimestre del 2021.

Bangkok (AsiaNews) - Nel pieno dell'emergenza Covid-19 i corpi abbandonati di tre uomini sono stati ritrovati nelle strade della capitale. Le macabre immagini stanno circolando sui blog e sui social network, proprio mentre i dati ufficiali sulla pandemia parlano di 13mila nuovi contagi nelle ultime 24 ore e 108 nuovi morti, che portano il totale delle vittime a quota 3.610.

Il primo allarme è scattato per un uomo agonizzante trovato ieri davanti a un tempio buddhista, il Wat Bowonniwet, sulla Sukhumvit, una delle arterie vitali della città. Individuato ancora vivo, l’uomo è deceduto sul posto nonostante le cure: il corpo è stato recuperato solo in tarda serata. Il cadavere di un altro uomo di 60 anni è stato poi rinvenuto ad alcuni chilometri di distanza, nell’area “nobile” della metropoli, quella lungo la Ratchadamnoen, dove si affacciano ministeri, sedi dell’esercito e della polizia e gli edifici della corona. Un terzo corpo, appartenente a un uomo di 40 anni, è stato scoperto infine davanti a un grande magazzino nell’area portuale di Khlong Toey, dove resta parte di quello che un tempo era uno tra i maggiori slum dell’Asia.

Solo per il primo caso il contagio da Covid-19 è stato accertato come possibile causa del decesso, mentre per gli altri due sono in corso esami. In ogni caso l'abbandono dei cadaveri è una realtà nuova e scioccante per Bangkok, una delle metropoli più popolose e vivaci dell’Asia, con 12 milioni di abitanti. Insieme a diverse province limitrofe e nel Sud del Paese, nella capitale è in vigore un rigido lockdown con coprifuoco notturno.

Altre tre province potrebbero aggiungersi nei prossimi giorni, mentre le autorità sembrano incapaci di garantire un adeguato approvvigionamento di vaccini. Secondo fonti governative, un accordo raggiunto nelle ultime ore con Pfizer prevede la consegna di 20 milioni di dosi nell’ultimo trimestre dell’anno. Finora la campagna vaccinale ha avuto come obiettivo l’immunizzazione dei lavoratori più a rischio, del pubblico impiego, di militari e poliziotti. In grande maggioranza le autorità sanitarie hanno usato vaccini di provenienza cinese. La mancata presenza di anticorpi riscontrata nei giorni scorsi in almeno 800 operatori sanitari vaccinati con due dosi ha messo però in dubbio la loro efficacia, accentuando i timori tra la popolazione e le pressioni sulle autorità.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Pyongyang rifiuta 3 milioni di dosi di vaccino cinese
02/09/2021 08:52
Bangkok, neanche la pandemia ferma il mercato degli amuleti
11/09/2021 09:54
Bangkok: Prayut si salva in parlamento, ma la protesta in piazza continua
04/09/2021 11:03
Bangkok, Prayut in bilico alla viglia del voto di fiducia
03/09/2021 10:01
Studenti di nuovo in piazza a Bangkok: Prayuth sotto accusa per la pandemia
19/07/2021 13:17