30/04/2020, 10.47
VIETNAM
Invia ad un amico

Cattolici vietnamiti: Rosario in casa nel mese di maggio. A La Vang solo pellegrinaggi virtuali

di Joseph Tran

Il Paese, non toccato dal coronavirus in modo grave, vive comunque in regime di isolamento. Tutte le attività religiose col popolo sono sospese. I vescovi invitano a pregare per la fine della pandemia. La messa a La Vang dell’arcivescovo di Huế seguita in streaming da centinaia di migliaia di fedeli.

Hanoi (AsiaNews) – Per il mese di maggio, i cattolici vietnamiti sono invitati a pregare in casa il rosario e a fare solo pellegrinaggi virtuali al santuario della Madonna a La Vang. L’intenzione di queste preghiere è – come suggerito da papa Francesco – di pregare per l’aiuto a malati, dottori, infermieri e a tutte le nazioni perché possiamo vincere la lotta contro il coronavirus (che qui si definisce “la pandemia di Wuhan”).

Ogni anno, al mese di maggio, tutte le parrocchie organizzano cerimonie, danze, offerte di fiori davanti a una statua o a un dipinto della Vergine. Quest’anno tutto il Paese vive in isolamento (“tình hình cách lý xã hội”) e quindi si è costretti a pregare in casa.

Anche il santuario mariano nazionale di La Vang (foto1), nell’arcidiocesi di Huế (Vietnam centrale), è colpito dall’isolamento. Di solito in questo mese, milioni di vietnamiti, cristiani e non cristiani, si recano a chiedere grazie alla Madonna. Quest’anno tutti sono pregati di compiere un pellegrinaggio virtuale, via televisione o computer.

La diocesi ha annunciato: “I principi del distanziamento sociale sono validi per i luoghi di intrattenimento e per le attività religiose comunitarie. Vi preghiamo, fratelli e sorelle, di non andare a La Vang, ma di assistere alla messa o pregare attraverso i canali streaming”.

Nel pieno della pandemia, che non ha toccato in modo grave il Paese, la scorsa domenica, 26 aprile, l’arcivescovo di Huế, mons. Joseph Nguyen Chi Linh, ha celebrato una messa al santuario, circondato da una diecina di preti e senza fedeli, e ha invitato i fedeli a chiedere l’intercessione della “Nobile Madre dei figli vietnamiti” di liberare il mondo dalla pandemia (foto 2). Centinaia di migliaia di vietnamiti hanno seguito la messa in streaming.

Mons. Linh, che è presidente dei vescovi vietnamiti, ha ricordato le decine di migliaia di morti e i milioni di malati da coronavirus; ha elogiato i dottori e gli infermieri di Wuhan e del mondo, che curano un numero enorme di pazienti; ha sottolineato l’impegno degli scienziati nel ricercare un vaccino contro la pandemia, che richiederà molto tempo.

Invitando tutti alla preghiera, egli ha detto: “Migliaia di domande si affollano davanti a noi. Se la pandemia dura a lungo, come potranno sopravvivere i poveri’ E come potrà essere assicurata l’economia della società? Quando potremo ritornare al “Đền Thánh” (Sacro tempio), per partecipare alle normali attività religiose?”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il santuario di Nostra Signora di La Vang
23/01/2020 11:09
La Vang, 80mila cattolici al santuario per celebrare l’Assunzione di Maria (Foto)
22/08/2019 13:00
La Vang, oltre 100mila pellegrini al santuario delle apparizioni
23/08/2017 11:36
I cattolici vietnamiti celebrano l’Assunta al Santuario Mariano di La Vang
16/08/2012
Muove i primi passi la ricostruzione del santuario di La Vang
22/03/2010