04/09/2008, 00.00
CINA – STATI UNITI
Invia ad un amico

Cina, Coca Cola pronta a invadere il mercato del soft-drink

La multinazionale americana ha lanciato un’Opa per rilevare la Huiyan Juice Group, leader cinese nel settore delle bevande al gusto frutta. Per l’acquisizione ha messo sul piatto 2,5 miliardi di dollari Usa, un prezzo tre volte superiore al valore effettivo dell'impresa cinese.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – La Coca Cola ha lanciato una maxi-offerta per rilevare l’azienda Huiyan Juice Group, attiva da oltre 122 anni nel mercato cinese delle bevande analcoliche. L’Opa proposta dalla multinazionale di Atlanta ammonta a 19,65 miliardi di dollari di Hong Kong (pari a 2,5 miliardi di dollari Usa), una somma pari a tre volte il valore dell’azienda cinese e che verrebbe pagata interamente “cash”. Il gruppo americano, leader mondiale nel settore del soft-drink, offre infatti 12,2 dollari di Hong Kong (equivalenti a 1,6 dollari Usa) ad azione, contro una quotazione di Borsa che è di 4,14 dollari di Hong Kong.

Dopo anni di crescita a doppia e tripla cifra, la Huiyan Juice Group ha dovuto fronteggiare un aumento nei costi di produzione, una caduta nei profitti e la riorganizzazione della produzione, che ha comportato la chiusura di diversi impianti. L’acquisizione garantirebbe alla Coca Cola una spinta ulteriore per sfondare nel mercato cinese, il quarto al mondo per volume di affari registrato dal colosso statunitense. A beneficiarne sarebbe soprattutto il settore delle bevande alla frutta, anche se tutto il mercato delle bibite analcoliche in Cina registra una crescita vigorosa, pari all’82% negli ultimi cinque anni fino a toccare quota 32,27 miliardi di dollari nel 2007, nella vendita al dettaglio.

Trattandosi della più importante acquisizione di un’azienda cinese da parte di una multinazionale estera, l’Opa lanciata da Coca Cola è al vaglio dei funzionari di Pechino che ne seguiranno gli sviluppi con estrema attenzione. Il fatto che interessi un settore definito “non strategico” – a differenza dell’industria o degli impianti ad alta tecnologia – garantisce un certo margine di manovra ai compratori americani, sicuri di poter concludere l’affare. Tanto che negli scaffali dei supermarket cinesi i due prodotti (nella foto) vengono sistemati l’uno accanto all’altro.     

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La Pepsi dà fiducia al mercato cinese e investe oltre 2,5 miliardi di dollari
22/05/2010
Per la Cina, l’Europa è la nuova Africa
09/02/2017 10:17
Varanasi, chiude l'impianto della Coca-Cola: inquinava acqua e terreno
17/06/2014
Sri Lanka, bambini giurano di ‘proteggere la natura’ e rinunciano alla Coca-Cola
22/06/2018 08:24
Uttar Pradesh: lo stabilimento della Coca-Cola deve “fare i bagagli e andarsene”
28/11/2015