24/11/2011, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Colombo ricorda la nascita del card. Cardijn, promotore della missione nel mondo operaio

di Melani Manel Perera
È il 129mo anniversario della nascita del porporato belga, fondatore del Young Christian Workers (Ycw) movement alla fine degli anni ’40. Il suo metodo definisce un nuovo modo di fare evangelizzazione mel mondo operaio.
Colombo (AsiaNews) – “La Madonna ha detto ‘Fate quello che Gesù vi dirà’. Perciò nella nostra vita dobbiamo sempre cercare di vivere secondo gli insegnamenti di Cristo. Solo così miglioreremo la nostra missione di lavoratori cristiani in questa società”. P. Sixtus Kurukulasuriya ricorda il 129mo anniversario della nascita del card. Joseph Cardijn, fondatore del Young Christian Workers (Ycw) Movement e promotore della missione tra i giovani nel mondo del lavoro. Presenti alla funzione anche p. Ernest Porutota, che con p. Kurukulasuriya ha contribuito alla crescita del Cwm, e p. Reid Shelton Fernando, cappellano diocesano del Cwm di Colombo.

Il card. Cardijn ha fondato il Young Christian Workers (Ycw) Movement in Sri Lanka alla fine degli anni ’40. I giovani membri di questo movimento hanno poi creato il suo corrispettivo “adulto”, il Christian Workers Movement (Cwm) nel 1953. Alla fine degli anni ’60, il Cwm è cresciuto anche a livello internazionale.

“La missione del card. Cardijn – ha detto p. Porutota nella sua omelia – è molto importante: con il suo metodo, egli ha voluto elevare la vera qualità della vita, seguendo le orme di Gesù”.

Vivian Silva è uno dei membri anziani del Cwm: “La nostra fede non ha valore se non la mettiamo in pratica nella vita di tutti i giorni. Non dovremmo dimenticare che ogni volta che pratichiamo la Parola di Gesù, lo rendiamo vivo e presente nella nostra società”.

P. Reid Shelton Fernando racconta ad AsiaNews che “la missione del card. Cardijn mi ha aiutato nel mio sacerdozio e nelle mie attività pastorali. Desidero che i membri del Cwm siano pienamente coinvolti nelle questioni dei lavoratori e che sostengano le loro lotte. È importante che abbiano piena consapevolezza della Dottrina sociale della Chiesa”.

La Conferenza episcopale dello Sri Lanka considera il Cwm un gruppo interdiocesano e non nazionale. Al momento esso conta tra i 300 e i 400 membri in quattro diocesi. A livello nazionale ci sono circa 50 nuclei,  23 nella sola arcidiocesi di Colombo.
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sri Lanka, nasce la prima radio cattolica del Paese: Portiamo Dio ai ragazzi
19/06/2013
Card. Ranjith: nell’Anno della Fede, le responsabilità dei cattolici dello Sri Lanka
17/10/2012
Mons. You: Il Vangelo vince l’ossessione della competizione e il calo delle nascite
21/10/2017 10:07
Elezioni in Sri Lanka: La dottrina sociale della Chiesa guidi il voto dei cristiani
12/08/2015
Sri Lanka, l'impegno dei cristiani: Custodire la natura per salvare le minoranze
10/02/2014