30 Gennaio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 13/07/2006
UE – CINA – VATICANO
Commissione esteri UE chiede la liberazione dei vescovi cinesi in prigione

Criticate anche le ordinazioni illecite che minano la fiducia nel dialogo fra Pechino e Santa Sede.



Bruxelles (AsiaNews) – L'Unione europea chiede alla Cina di liberare immediatamente vescovi e cristiani imprigionati "per le loro convinzioni religiose".

La richiesta è contenuta nella relazione votata ieri a larga maggioranza dalla Commissione esteri della UE sui rapporti fra UE e Cina. In essa si ricorda "il destino di molti vescovi incarcerati" e "si chiede alle autorità della Repubblica popolare cinese  il rilascio immediati di tutti i membri delle chiese cristiane che sono ingiustamente incarcerati o perseguitati".

Secondo informazioni di AsiaNews sono ancora decine i vescovi della chiesa sotterranea che sono agli arresti domiciliari o impediti nel loro ministero. Tre di essi sono scomparsi da anni nelle mani della polizia, senza che il governo di Pechino dia alcuna giustificazione.

La relazione votata ieri critica la Cina anche per le ordinazioni episcopali illecite avvenute nei mesi scorsi  Kunming e nell'Anhui, considerandole "una grave violazione della libertà religiosa", che mette in crisi la fiducia nel "dialogo onesto e costruttivo" fra Pechino e Santa Sede e mette ostacoli agli "sviluppi della libertà in Cina".

La relazione ha anche diversi punti a difesa della libertà religiosa per i tibetani, i musulmani del Xinjiang e per i gruppi della Falun Gong.


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
12/07/2006 UE – CINA – VATICANO
La Commissione Affari esteri della UE condanna la Cina su diritti umani e religiosi
15/05/2006 cina - vaticano
Mons. Zhan Silu si autoinsedia e si condanna all'isolamento
15/05/2006 Cina - Vaticano
Zhan Silu, vescovo contro tutto e contro tutti
04/05/2006 vaticano-cina
Santa Sede: le illecite ordinazioni in Cina una "grave violazione della libertà religiosa"
22/06/2012 CINA-RUSSIA-VATICANO
Il teatrino di Hilarion, metropolita ortodosso russo con il vescovo scomunicato in Cina
di Bernardo Cervellera

In evidenza
IRAQ
I bambini di Mosul e il futuro: il campo profughi "a cinque stelle"
di Bernardo CervelleraNel giardino della parrocchia di Mar Elia accanto alle tende ci sono container che servono da aule per i ragazzi e da biblioteca. Un altro serve da stanza per il ricamo. Un coro di bambini. P. Douglas: "preoccuparsi dei profughi non significa solo pensare al mangiare, al bere, alle medicine, le iniezioni, le vaccinazioni... Le persone rifugiate hanno bisogno di fare qualcosa e di coltivare la speranza".
IRAQ
Via Crucis: i profughi di Mosul oltre l'emergenza
di Bernardo CervelleraSono almeno mezzo milione le persone che si sono rifugiate in Kurdistan per sfuggire all'ISIS. Nello Shlama Mall a Erbil: 350 persone vivono nello scheletro di un edificio in costruzione, con panni stesi e coperte a fare da pareti. L'ordinazione sacerdotale di un giovane, anch'egli profugo dimostra che con la fuga, c'è qualcosa che non è stato distrutto: la fede, le tradizioni, il sacerdozio.
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate