29/08/2006, 00.00
Taiwan - Cina
Invia ad un amico

Cresce il commercio fra Cina e Taiwan

Nei primi sei mesi del 2006 l'isola ha registrato un aumento pari al 15 % rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L'Organizzazione mondiale del commercio chiede ai due Paesi un mercato reciproco ancora più aperto.

Taipei (AsiaNews/Agenzie) – Il commercio bilaterale fra Cina e Taiwan è cresciuto del 15 % nei primi sei mesi del 2006 – pari a 41 miliardi di dollari - rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La notizia è stata confermata oggi dal Pannello per il commercio estero dell'isola.

Il dato rappresenta il 20,1 % delle esportazioni totali di Taiwan nel corso del periodo rispetto al 19,4 % registrato un anno fa. La percentuale è ricavata dalle statistiche compilate fra Taipei ed Hong Kong, dove sbarca la maggior parte delle merci esportate.

Da gennaio a giugno, dunque, l'isola ha registrato un aumento della bilancia commerciale con la Cina pari a 18,11 miliardi di dollari – con un aumento del 10,5 % - e le esportazioni cresciute del 13,6 %, pari a quasi 30 miliardi di dollari. Le importazioni sono aumentate del 18,9 %, pari ad 11,45 miliardi.

L'Organizzazione mondiale del commercio ha chiesto con urgenza a Taipei di adottare una politica commerciale "ancora più libera" rispetto alla Cina, per stimolare crescita economica ed investimenti. Nonostante gli stretti legami economici fra i due Paesi rivali, infatti, Taipei non ha ancora abolito il bando di 2.200 prodotti cinesi. Da parte sua, Pechino cerca di privilegiare nel commercio con lei i taiwanesi meno critici della sua politica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Seoul “minaccia” Pechino: migliorate i prodotti o chiudiamo i rapporti economici
05/11/2012
Il Nathu-la, "Porta per la Via della Seta"
07/07/2006
Seoul scavalca Tokyo: è il primo investitore in Cina
12/05/2015
Cina, calano ancora import ed export
08/08/2016 12:21
Cina, per il terzo mese di fila crollano importazioni ed export
09/06/2015