21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 27/07/2012, 00.00

    ARABIA SAUDITA

    Due uomini arrestati per "conversione forzata" di una giovane: le hanno dato libri religiosi



    A denunciarli il padre della ragazza, che ora è in Libano e che si rifiuta di tornare e abbandonare il cristianesimo. I denunciati sono due colleghi di lavoro, un saudita e un libanese.

    Riyadh (AsiaNews) - Due uomini sono stati arrestati ad Al-Khobar, città saudita sul Golfo, con l'accusa di "conversione forzata" di una ragazza al cristianesimo. La loro colpa è di averle dato dei libri di materia religiosa e averla invitata a seguire delle chat room di argomenti religiosi.

    A muovere l'accusa contro, i due uomini, un saudita e un libanese, a quanto riferisce il quotidiano Al-Eqtisadiya, il padre della ragazza. Che si è mosso dopo che non è riuscito a convincere la giovane a tornare in patria dal Libano e ad abbandonare la sua nuova fede.

    Secondo il locale Bureau of Investigation and Prosecution (BIP), la vicenda ha inizio quando la giovane, che lavora in banca, comincia a frequentare prima il collega saudita e poi l'altro collega libanese. I tre si incontrano di tanto in tanto, la ragazza si innamora del  libanese che le dà i libri e la invita a seguire le chat room religiose.

    Nella denuncia del padre si dice che l'uomo l'ha influenzata, le ha ispirato idee sbagliate sull'islam e ha "scosso le sue convinzioni". Vi si dice anche che la ragazza è espatriata illegalmente. Secondo la legge saudita, infatti, una donna non può avere il passaporto senza il permesso del suo "guardiano" cioè il padre, il marito o il fratello.

    Quanto alla ragazza, dal Libano ove si trova, difende la sua nuova fede e dice che la Chiesa è la sua sola dimora.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/08/2012 ARABIA SAUDITA
    Riyad, al via in settembre il processo contro i due uomini accusati di conversione forzata
    La prima seduta si terrà il 15 settembre. I due uomini, un libanese e un saudita, avrebbero convertito al cristianesimo e aiutato a fuggire una ragazza di Al-Khobar. La giovane risiederebbe ora a Londra. Essa era impiegata presso un'agenzia assicurativa. Insorge l'opinione pubblica saudita che chiede una pena esemplare per i due.

    13/05/2013 ARABIA SAUDITA - LIBANO
    Sei anni e 300 frustate a un libanese cristiano per aver convertito una giovane saudita
    Insieme all'uomo è stato condannato anche un saudita. Entrambi erano colleghi di una giovane donna, fuggita in Svezia dopo la conversione. La ragazza vive ora sotto la protezione di alcune ong e non vorrebbe più fare ritorno in patria.

    16/11/2017 09:02:00 LIBANO - ARABIA SAUDITA
    Media sauditi sulla visita del card. Raï: fratellanza e pace all’ombra della vicenda Hariri

    Il primo viaggio di un leader cristiano nel regno ultraconservatore ha avuto ampia eco sui media locali. Alcuni hanno pubblicato una foto in cui si vedeva con chiarezza la croce, che nella società è proibito mostrare in pubblico. I commentatori insistono sui rapporti fraterni fra i due Paesi e il ruolo delle religioni in un’ottica di pace e contro l’estremismo. Ma resta il nodo del “sequestro” del dimissionario premier libanese. 

     



    15/11/2017 09:03:00 LIBANO - ARABIA SAUDITA
    Riyadh, Hariri incontra il patriarca maronita e assicura un rientro a breve in Libano

    Si è conclusa la storica visita del card. Raï in Arabia Saudita, dove ha incontrato re Salman e il principe ereditario. Commentando il faccia a faccia col premier dimissionario, egli sottolinea di comprenderne “i motivi”. Rilanciato l’impegno comune alla pace nella regione e alla lotta al terrorismo, insieme alla storica “amicizia” fra i due Paesi. 

     



    13/11/2017 09:00:00 LIBANO - ARABIA SAUDITA
    Il card. Raï a Riyadh: dialogo islamo-cristiano e dimissioni di Hariri

    Il patriarca maronita oggi nella capitale saudita, prima visita di un leader cristiano nel regno ultraconservatore. Egli incontrerà re Salman, il principe ereditario e il premier libanese dimissionario. Ieri Hariri ha detto di essere “libero” e pronto a rientrare “presto” in Libano. La maratona di Beirut si trasforma in protesta anti-saudita. 

     





    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®