18 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 20/12/2006, 00.00

    IRAN

    Fa temere brogli il ritardo dei risultati del voto a Teheran



    Dal ministero degli interni non è stato diffuso alcun dato. I candidati riformisti temono la possibilità che ci sia manomissione dei risultati elettorali, che dovrebbero essere negativi per ahmadinejad.
    Teheran (AsiaNews) – Crescono in Iran le preoccupazioni per possibili manipolazioni dei risultati elettorali per ciò che riguarda, in particolare, le elezioni comunali, svoltesi ormai sei giorni fa, e delle quali ancora non si hanno i dati.
     
    Il ministero degli interni, riferisce Rooz, ha permesso solo ad alcuni giornalisti di visitare i centri elettorali di riscontro e, per la prima volta nella storia della Repubblica islamica, il compito di assicurare la sicurezza dei seggi è stato affidato ai Basji, i miliziani islamici, fedelissimi del presidente Ahmadinejad, invece che alle forze regolari della polizia. E il compito di controllare l’andamento elettorale è stato affidato a due dei maggiori esponenti del radicalismo conservatore: Zolghadr, ex comandante dei Basji e Samareh Hashemi, consigliere di Ahmadinajad per gli affari politici.
    Già sabato, i giornali moderati pubblicavano stime favorevoli a numerosi candidati riformisti, ma comunque avevano fatto titoli sulla regolarità delle elezioni. E’temad Melli titolava: “Confusione negli scrutini”.
     
    Benché notizie sui successi dei riformisti si diffondessero nel Paese già sabato, e in numerose città venissero annunciati i risultati sia del voto per l’Assemblea degli Esperti sia di quello per i consigli municipali, nessuna notizia ufficiale veniva da Teheran. Ciò ha causato preoccupazione tra i riformisti ed i sostenitori dell’attuale sindaco Qalibaf, contrario ad Ahmadinejad.
    La mancanza di qualsiasi notizia ufficiale sui risultati dello spoglio a Teheran ha spinto i candidati riformisti a riunirsi davanti al Ministero degli interni. Dal canto loro, funzionari dello stesso dicastero hanno allontanato un gruppo di giornalisti dal centro di esame dello spoglio.
     
    Si parla anche di urne perse nelle zone est e sud della capitale.
     
    La mancanza di dati spinge i riformisti ad ipotizzare la possibilità di falsare i risultati. Anche perché sembra che i candidati riformisti abbiano avuto buoni risultati in altre città, come Gorgan, Bandar Abbas, Shiraz, Khorram Abad, Sari, Hamedan, Zanjan.
     
    Secondo uno dei candidati, “a tutti i costi non vogliono perdere il consiglio comunale di Teheran”.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/12/2006 IRAN
    Elezioni in Iran : “dolce profumo” di sconfitta per Ahmadinejad
    Anche se i risultati definitivi tardano, troppo, ad arrivare, il voto sembra indicare un ritorno dei moderati ed anche dei progressisti. Grande successo del “pragmatico” Rafsanjani.

    14/12/2006 IRAN
    A Teheran è giorno di elezioni, condizionate, ma temute
    Solo i musulmani al voto per l’Assemblea degli esperti, tutti per il governo delle città. Pur condizionata, la tornata elettorale può portare significativi cambiamenti.

    03/08/2009 IRAN
    Teheran, l’ayatollah Khamenei conferma la rielezione di Ahmadinejad
    Il presidente iraniano, al secondo mandato, giurerà il 5 agosto. Assenti alla cerimonia di oggi i principali leader dell’opposizione, fra cui l’ex presidente Rafsanjani e Moussavi. Ahmadinejad deve sciogliere il nodo della squadra di governo, che deve ottenere l’approvazione del Parlamento.

    19/05/2017 12:37:00 IRAN
    Elezioni municipali in Iran, la strada della politica per le donne

    Sono il 6,2% le candidate femminili alle municipali, per lo più donne comuni. A Teheran, dove il 21% delle candidature sono donne, si gioca una partita importante fra conservatori e riformisti, che puntano a deporre l’attuale sindaco conservatore.



    22/05/2017 12:40:00 IRAN
    Rouhani: economia, Riyadh e Washington, le sfide interne e globali del confermato presidente

    Migliaia di persone in piazza hanno celebrato la vittoria del candidato moderato, confermato per un secondo mandato. Il programma di riforme condizionato ai successi in campo economico e alla lotta alla corruzione. Il voto delle municipali nei grandi centri premia i candidati riformisti e moderati.

     





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®