13/10/2011, 00.00
INDONESIA
Invia ad un amico

Forte terremoto a Bali. Molti danni, ma nessun morto

di Mathias Hariyadi
Migliaia di turisti stranieri sono fuggiti sulla spiaggia. Vi sono almeno 50 feriti, tre in modo grave. Danni ad alberghi e altri edifici, fra cui decine di templi indù. Nella stessa zona, un terremoto nel ’76 ha causato la morte di 471 persone.
Jakarta (AsiaNews) – Il paradiso turistico dell’Indonesia si è trasformato in un abisso di panico quando stamane verso le 10.16 (ora locale) l’isola di Bali è stata colpita da un terremoto di magnitudo 6.8. Secondo le autorità non vi sono per ora vittime, ma vi sono almeno 50 feriti, tre in modo grave. Molti edifici e alberghi sono stati danneggiati, compresi decine di templi indù in tutta l’isola.

Appena sentita la scossa, migliaia di turisti sono fuggiti dagli alberghi e hanno trovato rifugio sulla riva del mare. Le autorità non hanno dato alcun allerta tsunami.

L’epicentro del sisma è a una profondità di 10 km, 143 km a sud-est da Nusa Dua (Bali). La zona che più ha sentito la scossa è Denpasar. Ma l’impatto è stato percepito anche a East Java, Central Java e nell’isola di Mataram.

L’ultimo forte terremoto registrato a Bali è stato nel 1976. Il sisma di magnitudo 6.5 ha devastato la reggenza di Buleleng, provocando la morte di 471 persone.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tsunami: alle Salomone faticano ad arrivare gli aiuti
04/04/2007
A Sumatra non si cercano più le vittime sotto il fango
05/10/2009
Panico in Indonesia per un forte sisma a Sumatra
06/03/2007
Paura collettiva a Jakarta: via Sms corrono voci di nuovi terremoti
25/07/2006
Indonesia, esperti: ancora alto l'allarme tsunami
22/07/2006