21/05/2004, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Fujian: cattolici e protestanti pellegrini al santuario mariano

Fuzhou (AsiaNews/Ucan) – In questo mese di maggio il santuario mariano di Nostra Signora del Rosario, situato nella provincia di Fujian, è meta di numerosi pellegrinaggi di fedeli cattolici e protestanti.

Suor Zheng Wenying, di Fuzhou, ritiene che almeno un migliaio di protestanti di Fujian e delle province limitrofe hanno visitato il Rosay Hill Village durante il mese che tradizionalmente la devozione cattolica dedica a Maria. Molti dei pellegrini protestanti giungono in gruppi, guidati dai loro pastori.

Suor Zheng ha riferito che suore cattoliche illustrano a gruppi di visitatori protestanti la dottrina cattolica sulla Vergine Maria. "Alcuni affermano che rivolgersi sia a Gesù che a Maria incrementa la loro fede cristiana. Tra di loro c'è chi si inginocchia e sosta in preghiera", ha sottolineato la religiosa.

La Chiesa cattolica locale ha avuto sporadici contatti con i protestanti prima della costruzione del Rosary Hill Village nel 2001. Alcuni protestanti, incuriositi dal santuario, vi si sono recati: "L'anno scorso hanno iniziato ad arrivare in gruppi. Quest'anno ne sono giunti molti di più" ha dichiarato la suora.

Il santuario è posto sulla cima di una collina nel villaggio di Longtian, vicino al capoluogo della provincia di Fuzhou, a circa 3000 km a sud est di Pechino. Il complesso, sorto in modo disordinato per opera della diocesi "ufficiale" di Fuzhou, vanta la chiesa di Nostra Signora del Rosario, una grande statua della Vergine, giardini, un convento, una biblioteca, una casa per ospiti e per anziani. Vi è anche una Via Crucis e alcune statue che rappresentano i misteri del rosario.

La costruzione è stata iniziata nel 1993 dal vescovo di Fuzhou, mons. Joseph Zheng Changcheng. L'intero complesso è stato ultimato con l'apertura del santuario nel maggio del 2001. Visibile da lontano, il santuario è un luogo molto conosciuto in Changle e attira numerosi visitatori, cattolici e non.

Secondo suor Zheng, l'amministrazione di Changle ha fatto conoscere il santuario a fini turistici. Molti protestanti vogliono conoscere qualcosa in più sul santuario grazie alle indicazioni dei loro pastori. "Tempo fa alcuni pastori protestanti ci chiesero di spiegare ai loro fedeli il significato della Via Crucis e della dottrina cattolica. Ci dissero di voler in futuro organizzare dei gruppi di visitatori" ha spiegato la religiosa, che ha aggiunto: "A volte, il loro fervore è maggiore di quello degli stessi cattolici".

Tra le decine di migliaia di cattolici giunti in pellegrinaggio durante la prima metà di maggio, vi sono stati molti appartenenti alla chiesa "clandestina", che ha numerosi fedeli nella diocesi di Fuzhou. Un sacerdote di questa comunità afferma di voler entrare nel santuario per pregare, ma non per celebrarvi la messa. Suor Zhen ha osservato che alcuni cattolici "clandestini" partecipano alla messa ma non ricevono la comunione. "Noi speriamo che il santuario diventi un simbolo di comunione non solo tra cattolici "ufficiali" e "clandestini", ma anche fra cattolici e protestanti".

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Un cammino di 300km fra le due Coree: giovani da tutto il mondo pregano per la pace
24/08/2018 12:34
Capodanno singalese, i cattolici festeggiano la Madonna di Madhu
18/04/2016 11:10
Il Consiglio mondiale delle Chiese visita i protestanti in Cina (ma solo quelli ufficiali)
05/01/2018 12:34
Cattolici cinesi uniti al Papa pellegrino a Lourdes
10/08/2004
Manila: la preghiera silenziosa dei giovani di Taizé
08/02/2010