23 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/04/2008, 00.00

    YEMEN

    Ha ottenuto il divorzio la bambina yemenita costretta a sposarsi a 8 anni



    Ma la legge che consente le nozze di minorenni con adulti non sarà cambiata. Uno studio ha evidenziato come il matrimonio con le bambine sia una pratica estremamente diffusa. La piccola Nojud, ora, vuole tornare a scuola, faceva la seconda elementare.
    Sana (AsiaNews) – Non sarà cambiata la legge yemenita sul matrimonio, malgrado il caso della bambina di 8 anni che, costretta a sposare un uomo di 30, chiedendo – e ottenendo - il divorzio ha messo in luce una prassi diffusa nel suo poverissimo Paese. Il Comitato parlamentare per la giurisprudenza ha infatti respinto una richiesta del Comitato nazionale delle donne (WNC) ed appoggiata da 61 parlamentari, che chiedeva di introdurre il principio dell’età minima di 18 anni per contrarre matrimonio, sia per gli uomini che per le donne.
     
    Il caso di Nojud Mohammed Ali è venuto alla luce il 2 aprile - raccontato dallo Yemen Times - quando la bambina si è presentata, da sola, davanti al giudice Muhammed Al-Qadhi, in una corte della capitale, per chiedere il divorzio dal marito Faez Ali Thameur, accusandolo di averla picchiata a violentata. La legge infatti consente i matrimoni di minorenni, ma impone di attendere la “maturità” per avere rapporti sessuali. La stessa legge, però, non prevede sanzioni nei confronti di chi non la rispetta. Così, nel Paese, la pratica dei matrimoni con bambine è estremamente diffusa: uno studio condotto nel 2006 da un centro per lo sviluppo della donna ha evidenziato che il matrimonio in età infantile coinvolge il 52,1% delle bambine, per le quali l’età media delle nozze va da poco più di 10 anni a quasi 15. Quella degli uomini è intorno ai 21.
     
    Quanto a Nojud, il marito, che, arrestato per le violenze, aveva rifiutato di concederle il divorzio, si è difeso sostenendo di aver avuto la bambina dai genitori di lei. Il padre della bambina, pure fatto imprigionare dal giudice, ha messo avanti le povere condizioni economiche, per le quali aveva accettato di farla sposare. “Mi hanno fatto firmare il contratto – ha raccontato Nojud – dicendomi che sarei rimasta a casa mia fino a 18 anni, ma una settimana dopo i miei genitori mi hanno portato da mio marito”.
     
    Concluso il processo, l’ormai ex marito ed il padre – che si dice pentito - sono usciti di prigione. Quanto alla bambina, ha espresso il desiderio di tornare a scuola – faceva la seconda elementare – e di avere un orso per giocare.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/11/2017 07:31:00 IRAQ
    Baghdad respinge la legge sulle spose bambine. Mons. Warduni: ‘Segno positivo’

    Il Parlamento irakeno ha fatto decadere il progetto di legge che intendeva abbassare l’età minima per contrarre matrimonio. La riforma avrebbe trasferito la competenza giuridica in materia dallo Stato all’autorità religiosa. Chiesa irakena: Le voci critiche nel Paese e all’estero hanno prevalso; fondamentale difendere il principio di laicità.



    23/03/2010 YEMEN
    Yemenite in piazza contro la legge che fissa l’età minima per sposarsi
    La norma vieta le nozze alle ragazze con meno di 17 anni e ai ragazzi con meno di 18. Nel Paese è diffuso il fenomeno delle “spose bambine”, ragazzine di 8 o 9 anni date in moglie, di solito per motivi economici, a uomini maturi.

    24/05/2016 14:54:00 PAKISTAN
    Lahore, nuova legge sul divorzio per i cristiani “elimina le discriminazioni” matrimoniali

    L’Alta corte ha deciso di ripristinare la legge del 1869, emendata nel 1981 dal generale Zia. La modifica permetteva alle coppie cristiane di divorziare solo in caso di adulterio. La legge del 1981 “incatenava” le donne in matrimoni violenti o poligami. I cristiani che volevano sciogliere il matrimonio erano costretti a convertirsi all’islam.



    14/10/2014 BANGLADESH
    Allo studio una legge per le "spose bambine", per compiacere l'islam conservatore
    Il governo vorrebbe abbassare l'età minima per sposarsi: da 18 a 16 anni per le donne, da 21 a 18 per gli uomini. Ancora oggi l'80% delle ragazze si sposa prima di raggiungere la maggiore età.

    09/11/2017 12:43:00 IRAQ
    Baghdad, la nuova legge sullo stato civile è ‘simile a quella di Daesh’

    Votati alcuni emendamenti che rischiano di sottomettere il Paese alla sharia. Sarà possibile abbassare l’età del matrimonio per le ragazze fino a 12 anni. Gli squilibri per i diritti delle donne e dei non musulmani (in particolare per cristiani e sabei). Deputata di Mosul: Con la nuova legge si porta il Paese indietro di 100 anni.





    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®