28 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 19/05/2009, 00.00

    GIAPPONE – ASIA

    Influenza suina: 8829 contagi, 76 le vittime. Scienziato sud-coreano annuncia un vaccino



    In Giappone 170 malati nella zona ovest del Paese. La Cina parla di un quarto caso accertato e un quinto possibile, una turista italiana di 42 anni. I governi mondiali invitano l’Oms a non generare inutili allarmismi; gli esperti ribattono: “è la calma prima della tempesta”. Leader musulmani non escludono il rinvio del tradizionale pellegrinaggio alla Mecca.
    Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – Sono oltre 170 i casi di contagio da influenza suina in Giappone; il governo intende abbassare i controlli negli aeroporti, per concentrare l’attenzione sulla diffusione interna della malattia. La paura di una possibile pandemia potrebbe spingere i leader musulmani a posticipare il tradizionale pellegrinaggio alla Mecca; da Seoul arriva invece la notizia di un vaccino in grado di sconfiggere il virus.
     
    Nel fine settimana il Giappone ha registrato una impennata nei casi di contagio da A (H1N1), passando dai quattro del 15 maggio ai 173 di oggi; i focolai della malattia sono la città portuale di Kobe e la vicina Osaka, sulla costa occidentale dell’isola di Honshū. Fra i più colpiti gli studenti degli istituti superiori e i bambini piccoli. Ieri Tokyo aveva ordinato la chiusura di scuole e asili per limitare la diffusione del virus; le autorità sanitarie negano che vi sia un legame diretto fra la nuova ondata di infezioni e i viaggi all’estero, tanto da alleggerire la morsa dei controlli negli aeroporti.
     
    La Cina conferma il quarto caso di influenza suina e non esclude l’ipotesi di una quinta persona infetta. Un uomo di 59 anni, originario della provincia del Guangdong, è stato fermato il 15 maggio scorso mentre entrava nel Paese a bordo di un treno proveniente da Hong Kong. Egli ha soggiornato per due notti in un hotel del territorio, al rientro da un viaggio in Canada e Stati Uniti. Il possibile caso di contagio riguarda invece una turista italiana di 42 anni, parte di un gruppo di 24 persone che si accingeva ad entrare in Tibet. Il gruppo è tenuto sotto stretta osservazione nella città di Zhangmu, al confine con il Nepal.
     
    Decine di governi al mondo, intanto, invitano i responsabili dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) a evitare inutili allarmismi sulla nuova influenza per non creare “un panico diffuso e un effetto devastante sull’economia”. Essi sottolineano che non va solo considerata la diffusione, ma bisogna tenere conto del tasso di mortalità, che non supera i livelli di una comune influenza. Margaret Chan Fung Fu-chun, direttore generale dell’Oms, conferma invece la pericolosità del virus, definito “una grave minaccia per l’umanità”. “Nessuno può dire – afferma la studiosa – se questa sia solo la calma prima della tempesta”. Ad oggi i casi confermati di influenza suina sono 8.829, diffusi in 40 Paesi, 76 le vittime accertate.
     
    Dal fronte della ricerca, un gruppo di scienziati sud-coreani riferiscono di aver scoperto un vaccino in grado di sconfiggere il virus. “È il primo al mondo” annuncia Suh Sang-hee, capo del team di ricerca della Chungnam National University, e sarà disponibile “in quattro mesi”. Il vaccino sarebbe stato scoperto 11 giorni dopo aver ricevuto dei campioni contenenti del virus, a dispetto dei tre mesi necessari – in media – per lo sviluppo e la verifica dell’efficacia. Esso sarebbe stato ottenuto attraverso una manipolazione genetica dei geni estratti dal virus classico H1N1, non è infettivo e può essere prodotto su larga scala.
     
    Il panico generato dalla nuova influenza potrebbe causare uno slittamento del tradizionale pellegrinaggio alla Mecca, in programma ogni anno all’inizio di novembre. Lo Sheik Ali Jumua, Gran Muftì dell’Egitto, invoca un editto per decidere di quanto possa essere rimandato l’Hajj. Se verrà dichiarata la pandemia e il livello di allerta passerà da cinque a sei, il massimo, i leader musulmani non escludono l’ipotesi di un rinvio.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/05/2009 ASIA – OMS
    Influenza suina: 5 miliardi di vaccini per 1000 nuovi casi al giorno
    Allarme in Giappone: finora 191 persone colpite, ma il pericolo è una diffusione a macchia d’olio a Tokyo, megalopoli da 36 milioni di abitanti. A oggi quasi 10mila contagi, 79 i morti. Primo caso confermato a Taiwan.

    18/05/2009 GIAPPONE – ASIA
    Giappone, allarme influenza suina: 93 contagi, chiusi scuole e asili
    Secondo l’Oms, che si riunisce oggi a Ginevra, i casi al mondo sono circa 8500; 72 le vittime, tra le quali il vicepreside di una scuola a New York. Guarito il primo caso di A (H1N1) in Cina. Esperti Usa parlano di 100mila infetti, ma il virus è paragonabile a una “comune influenza”.

    16/09/2009 ASIA
    Oms: H1N1, virus “senza mezze misure”. Continua la corsa ai vaccini
    Autopsie mostrano che il virus è diverso dall’influenza stagionale e causa infezioni polmonari “profonde”. Stati Uniti e Cina pianificano vaccinazioni di massa.

    02/11/2009 ASIA
    Influenza A: per la Corea è allarme “rosso”, in una settimana casi raddoppiati
    La scorsa settimana 8.857 rispetto ai 4.420 della precedente. Domani il livello di allerta potrebbe toccare il quarto stadio, il più elevato della scala. Il premier cinese Wen Jiabao conferma il “rapido aumento” dei contagi nel Paese. Il Ministero della sanità saudita lancia un piano di intervento per i pellegrini diretti alla Mecca.

    22/10/2009 ASIA
    Cina: vaccinazioni di massa contro l’influenza suina, in attesa del picco nei contagi
    Questa mattina la municipalità di Pechino ha iniziato la distribuzione di dosi per studenti di scuole elementari e medie. Vaccinazioni anche nello Yunnan e nel Gansu. In Giappone emerge il primo caso di contagi fra maiali, in un allevamento di Osaka. Ieri tre vittime in Thailandia e sette in India.



    In evidenza

    VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

    Papa Francesco

    In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


    ISLAM
    Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

    Kamel Abderrahmani

    Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®